Il sito Esprinet cucito su misura di rivenditore

News

Esprinet ha presentato le nuove funzionalità del sito Internet: ogni rivenditore avrà la possibilità di personalizzare, a propria necessità di business,  le pagine web del distributore

Un sito internet cucito su misura di rivenditore. Questa è l’ultima novità di casa Esprinet. Il distributore ha lanciato My Way, un tool di navigazione in chiave 2.0 che permette di personalizzare il sito di Esprinet e modellare la navigazione a seconda delle preferenze e necessità di ciascun rivenditore.

Esprinet sta cambiando – spiega Marco Bardelli, country manager di Esprinet Italia un anno fa ci siamo chiesti perché l’azienda venisse considerata come un’impresa poco comunicativa.  La risposta che ci siamo dati – spiega Bardelli è la supponenza. Eravamo convinti che saremmo stati in grado di percepire e soddisfare qualsiasi necessità del mercato. E invece no. Ci siamo esaminati: abbiamo ascoltato i clienti e i fornitori, svolte survey telefoniche, inviato i nostri venditori dai clienti con domande precise legate alla percezione nei nostri confronti, realizzato focus group su temi molto cari, come per esempio il credito, la logistica e così abbiamo ottenuto delle risposte. Abbiamo elaborato i dati e il primo passo è stato una richiesta che i clienti ci facevano da tempo: la personalizzazione del sito Esprinet per scongiurare troppi problemi di navigazione. Abbiamo lanciato My Way, attraverso il quale il sito di Esprinet diventa su misura e personalizzato”, conclude Bardelli.

Marco Bardelli, country manager Esprinet Italia

Ogni rivenditore può personalizzare il proprio accesso al sito, creando cinque differenti accessi veloci legati a cinque brand a scelta. Ma non solo. “I rivenditori possono personalizzare anche le ricerche, le schede prodotto e impostare la marginalità desiderata nell’apposito spazio”, spiega Gabriele Cunio, chief web & datawarehouse officer gruppo Esprinet. Si chiama My Margin, la funzionalità che permette ai rivenditori di navigare con l’utente finale a fianco, modificando i prezzi, impostando la marginalità desiderata. “Questa funzionalità può essere utile ai piccoli negozi che, con il cliente finale, possono accelerare la vendita alla luce della trasparenza”, conferma Cunio.

Gabriele Cunio, chief web & datawarehouse officer gruppo Esprinet

La funzionalità relativa alla scheda si chiama My Scheda. “Tra qualche giorno sarà online la possibilità di personalizzare totalmente la scheda prodotto. Il rivenditore potrà così preparare schede differenziate con caratteristiche ad hoc per ogni prodotto a catalogo”, spiega Cunio.

Qual è la migliore strategia per fidelizzare un cliente finale? Quella di soddisfare, possibilmente anticipandola, ogni richiesta. E’ il caso, per esempio, delle cartucce per stampanti o batteria da portatile. Esprinet ha pensato a questi aspetti  e creato, nel sito, la funzionalità Sales Reminder. “Abbiamo creato un algoritmo che consente ai rivenditori di sapere, in anticipo, le esigenze dei clienti che da loro hanno acquistato, per esempio una stampante o un notebook, calendarizzando le necessità future degli stessi clienti. Per esempio, il sistema ricorda che il cliente finale Tizio, che ha acquistato una stampante dal rivenditore Caio tre mesi prima, avrà necessità di un toner di lì a breve”, spiega Cunio.

Ma sul piatto, per i rivenditori ci sono: il volantino personalizzato, azioni di web mail per fare email marketing. Cunio ricorda che gli utenti unici del sito di Esprinet sono 25.200 e l’intenzione “è quella di aumentare il numero di coloro che non si limitino alla semplice visita ma acquistino”, spiega. E per il futuro Esprinet ha in programma di migliorare il contatto commerciale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore