Il truck Ricoh incontra i partner a Milano e spiega i nuovi ambienti di lavoro

News
0 24 Non ci sono commenti

Dopo diverse tappe europee si è fermato a Milano il truck con tutte le novità Ricoh dedicate al mondo del lavoro. Ai partner la società ha spiegato i cambiamenti in atto

Dopo Germania, Belgio, Olanda, Regno Unito, Francia e Spagna il roadshow di Ricoh dedicato all’innovazione negli ambienti di lavoro è arrivato a Milano con destinazione successiva l’Austria. A bordo di un truck alcune delle più recenti novità dell’offerta della società in grado di trasformare il modo di lavorare delle aziende creando un ambiente in cui tutti gli utenti possono accedere velocemente alle informazioni e collaborare in tempo reale. Dispositivi di stampa e multifunzione intelligenti e soluzioni per la mobility hanno viaggiato sul truck che, al termine di tutte le tappe europee, avrà ospitato oltre 1.800 visitatori tra cui dealer e partner.ricoh_roadshow1

“Mediante questo roadshow – commenta Stefano Gelmetti, Product Marketing Manager di Ricoh Italia vogliamo mostrare concretamente cosa significhi per Ricoh Workstyle Innovation Technology. Il concetto di ufficio ‘tradizionale’ è ormai superato. La società sviluppa tecnologie in grado di trasformare gli uffici e il modo di lavorare focalizzandosi in particolar modo su elementi quali cloud, mobility e interconnessione tra differenti dispositivi, per cui stampanti, lavagne interattive, videoproiettori e sistemi di videoconferenza dialogano tra loro migliorando la gestione delle informazioni aziendali”.ricoh_roadshow2

Tra le novità che stanno suscitando particolare interesse vi è il nuovo Ricoh Smart Operation Panel, il pannello touch simile ad un tablet di cui sono dotate le ultime generazioni di soluzioni di stampa Ricoh. “Ricoh Smart Operation Panel – commenta Donato Maraggia, MFP Product Manager di Ricoh Italia permette di gestire rapidamente i processi documentali ed è personalizzabile in modo che ogni utente, autenticandosi, abbia a portata di mano le funzioni che utilizza maggiormente. Cambia quindi il concetto di periferica e il multifunzione diventa un hub intelligente su cui convergono informazioni e processi”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore