Imation cambia look

Strategie

Con l’acquisizione di Memorex, Imation si è posta due cammini distributivi
paralleli: quello della distribuzione tradizionale (marchio Imation) e quello
dello scaffale (marchio Memorex). Ne abbiamo parlato con Cinzia Gandini,
direttore generale Imation Italia

Obiettivo numero uno: mantenere la differenziazione tra prodotti destinati
principalmente al mondo professionale, a marchio Imation e
packaging prevalentemente nero, più istituzionale e distribuito attraverso la
catena dei distributori tradizionali e prodotti destinati al mondo consumer
electronics e gdo, a marchio Memorex, dal marchio più colorato.

Sono queste due delle indicazioni emerse dall’intervista con Cinzia
Gandini, direttore generale Imation Italia
, alla luce della nuova veste
societaria dopo l’acquisizione di Memorex. “Obiettivo del nuovo packaging va in
questa direzione: Imation per un’utenza più professionale con un cambio di look
nell’ambito dell’ottico e del flash, un packaging un po’ più professionale che
ricorda la nostra linea dei nastri dove il colore predominante è il nero, che
vuol dare maggiormente l’immagine di un prodotto di qualità. Il packaging della
linea Memorex è più colorato e ideale per lo scaffale”, ha precisato Gandini. ”
Inevitabile qualche sovrapposizione tra i due canali, quello tradizionale e
quello della grande distribuzione, ma – precisa Gandini – l’obiettivo è
mantenere questa differenziazione, così come quello di crescere nel mondo
consumer. Per questo motivo stiamo facendo operazioni mirate con partner legati
al mondo del consumer electronics e della Gdo”.

Imation fa sapere di lavorare con un ufficio marketing centralizzato a
livello europeo. L’approccio al mondo della grande distribuzione potrebbe vedere
intrecciarsi gli approcci marketing sia dei produttori, sia dei canali consumer
electronics e gdo, per quanto riguarda l’esposizione a scaffale. “In alcuni casi
ci è chiesta una sorta di consulenza per lo scaffale – spiega Gandini, ma poi la
decisione finale è presa dal marketing di canale. Quello che auspicheremmo è
quello di portare anche in Italia la competenza che abbiamo negli Stati Uniti, a
livello di category manager, di gestione dello scaffale. Negli Stati Uniti –
spiega Gandini – sono state sviluppate nuove iniziative con il marchio Imation
sia dal punto di vista promozionale sia di esposizione a scaffale”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore