In & Out/ Chi sale e chi scende nelle tariffe mobili e VoIP

News

La bussola per orientarsi nella giungla della telefonia mobile e di quella su Internet. Questa settimana mettiamo sotto la lente il roaming dati di Tim e Wind

La rubrica settimanale In & Out/ Chi sale e chi scende nelle tariffe mobili e VoIP analizza le tariffe della telefonia mobile e VoIp. Vediamo chi è In e chi Out questa settimana. In sono Daily Data Europe di Tim e Roaming No Limit di Wind. Out è Tim a consumo con costi troppo elevati.

Tim offre il roaming dati in Europa a 0,8 cent al KByte (8 euro al MByte), per navigare via cellulare o PC Card/Modem Usb. Ma con poche pagine visitate e email scaricate, l’addebito può arrivare a dieci euro.

Più conveniente per i clienti business è Tim Daily Data Europe: include 30 MByte di traffico dati in 12 euro al mese (Iva inclusa). L’offerta Tim vale nei seguenti Paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Wind lancia Roaming No Limit
: 3 euro al mese, per navigare a 0,3 cent al KByte tramite Pc Card/Modem o Blackberry. Valida negli Usa (a differenza di Tim), l’offerta è valida nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia, Norvegia, Svizzera e Stati Uniti.

La Ue ha lanciato una consultazione pubblica per verificare se sul roaming dati siano necessari tagli dei prezzi.