Infor porta sul mercato una soluzione totalmente cloud. Ecco UpgradeX

Strategie

Durante Infor on the road, la società ha annunciato UpgradeX, un percorso per effettuare l’upgrade delle applicazioni on-premise a Infor Business Cloud. Questo consente alle aziende di estendere gli investimenti esistenti passando direttamente a Infor10x in ambiente cloud

Infor porta sul mercato una soluzione totalmente cloud rivolta ai new business ma soprattutto ai clienti già utilizzatori delle soluzioni applicative sia in ambito Erp sia in ambito asset management.

Con il cloud, Infor aveva già abituato la platea di partner, clienti, prospect e dipendenti stessi ma, questo tema, è esploso durante l’Infor on the road, l’evento annuale che si è tenuto a Milano al cospetto di una platea di circa 400 registrati. Si, perché come ha sostenuto Enza Fumarola, Vice Presidente, Sales Southern Europe di Inforsul cloud siamo sempre stati pronti ma per il mercato italiano la richiesta di approfondire i temi e cominciare a vederli come dati oggettivi era per Infor un tema di dialettica pura più che di implementation . Oggi questa percezione sta cambiando e riusciamo a sfruttare gli annunci legati alla decisione di presentare sul mercato una soluzione totalmente cloud rivolta non solo al new business ma a tutti i clienti che sono già utilizzatori delle nostre soluzioni applicative sia in ambito erp sia in ambito asset management”.

“Parlando di Erp emerge che la soluzione proposta è una migrazione a tutto tondo che parte dalle analisi fino ad arrivare a condividere col cliente il  passaggio a una soluzione cento per cento cloud passando per l’eliminazione della parte di customizzazione che le vecchie applicazioni Erp hanno maturato negli anni. Questo si declina nelle logiche di arricchimento funzionale ipotizzate mesi fa e che da un paio d’anni si sono poi riaffacciate con il lancio dei Micro vertical”, spiega Fumarola. Enza Fumarola_Infor

In particolare Infor ha annunciato UpgradeX, un percorso semplice per effettuare l’upgrade delle applicazioni on-premise a Infor Business Cloud. Infor UpgradeX consente alle aziende di estendere gli investimenti esistenti passando direttamente a Infor10x in ambiente cloud. I clienti potranno trarre vantaggio da  esperienze utente interattive e da potenti funzionalità specifiche per il settore che consentono di eliminare le personalizzazioni e fornire un reporting analitico più approfondito e un’integrazione più semplice. Grazie a UpgradeX, i clienti potranno effettuare la migrazione della soluzione on-premise esistente alla versione dell’applicazione 10x-enabled nel cloud, riducendo i costi, i rischi e minimizzando le interruzioni associate alle implementazioni on-premise. Infor gestirà l’applicazione per i clienti, offrendo supporto continuativo, formazione e aggiornamenti alla versione più recente, oltre a strumenti di reporting.

Oggi il mondo aziendale si evolve in modo estremamente rapido. Le aziende che utilizzano software di  6, 8 o 10 anni fa faticano a tenersi al passo, esponendosi a una serie di rischi”, ha affermato Stephan Scholl, Presidente di Infor. “Attualmente Infor dispone di strumenti social, mobile, cloud e di reporting analitico per supportare la crescita delle aziende, per questo motivo è stato creato il programma UpgradeX, per aiutarle a progredire in modo ancora più rapido e vantaggioso da un’implementazione on-premise datata a un’applicazione moderna in ambiente cloud, dove Infor si occuperà anche di manutenzione, supporto e aggiornamenti”.Stephan Scholl

Inoltre, sono già integrate funzionalità specifiche per i micro-mercati verticali, che consentono alle imprese di adattare i sistemi senza compromettere i percorsi di aggiornamento. I clienti on-premise possono passare a piani di subscription vantaggiosi per trasferire i propri dati nel cloud. UpgradeX è disponibile per Infor LN, Infor M3, Infor Lawson, Infor SyteLine e Infor EAM.

Di fatto Infor vuole pacchettizzata la migrazione con la presenza di tool che attraverso il cloud possa proporre ai clienti una semplificazione nella gestione dell’architettura “dove il cliente non dovrà preoccuparsi ad adeguarsi alla somma dei sistemi quindi una facilitazione nell’uso della tecnologia. Si è cercato di portare questa soluzione – spiega Fumarola – anche attraverso la value engenieering quindi uno studio che possa portare a capire il ritorno dell’investimento e il risparmio dei costi”.
“Attraverso la value engineering i Cfo hanno la possibilità di revisionare i processi della azienda attraverso una fase di lavoro preventivo per verificare arre di nicchia in cui è più difficile identificare le aree di sofferenza ma andandole a scovare, il gruppo di lavoro attraverso gli interlocutori/clienti potranno capire il saving reale”, continua Fumarola.
“Il canale segue con interesse le novità e gioca un ruolo importante nella gestione della base installata ed stato questo l’elemento che ha dato l’input a Infor di percorrere questa strategia”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore