Infor sposa il social business con soluzioni già pronte

Strategie

Enza Fumarola, VP ERP Sales EMEA Southern Region Infor, spiega la strategia del futuro che passa attraverso la social business con il lancio di Infor 10x, di Infor Ming.le e il consolidamento in alcuni settori del mercato italiano. Per questo ricorda i benefici che deriveranno dall’acquisizione di TDCI

Infor sposa la social business e ne anticipa le soluzioni dedicate.

Per Infor, infatti, questo si traduce in soluzioni già studiate e anticipate al mercato. Infor ha chiuso l’anno fiscale a maggio scorso e oggi, a distanza di poco più di un mese, Enza Fumarola, VP ERP Sales EMEA Southern Region spiega che “per spiegare l’anno fiscale in corso bisogna fare un’analisi di più ampio respiro, condivisa da analisti e studiosi, legata al trend del social business. Infor – spiega – con la giusta tempistica ha iniziato a sviluppare soluzioni che oggi non sono più solo oggetto di ipotesi ma sono annunci già formalizzati e mi riferisco alla nuova soluzione Infor 10x, la release enterprise di nuova generazione che include sensibili miglioramenti alla suite completa di applicazioni verticalizzate aggiungendo funzionalità social, mobile, di reporting analitico e cloud. Oggi, la visione di Infor è approcciare il mercato rispondendo a queste tendenze e realizzare l’integrazione delle nostre applicazioni con le tecnologie moderne e innovative. Questo – continua – si traduce in un concetto di condivisione rapida delle informazioni che è, di fatto, il senso del social business”.

E in questa chiave si deve ricordare anche  Infor Ming.le, una piattaforma integrata per favorire la social collaboration, migliorare i processi di business e fornire report analitici nel contesto applicativo ad hoc. La tecnologia Infor ION connette applicazioni Infor e non, archiviando le informazioni in un formato e in un repository comuni.  Tutte le applicazioni che utilizzano ION pubblicano contenuti in formato Xml secondo lo standard Oagis. Ogni evento o transazione aziendale elaborato con la tecnologia ION genera un documento Xml, che è archiviato nel Business Vault, un repository di dati transazionali originati da più sistemi aziendali. In questo modo si migliora il livello di flessibilità e di qualità delle attività di reporting, business intelligence e analisi. Infor Ming.le ottimizza le funzionalità offerte da ION per consolidare le applicazioni business e i dati relativi in una singola interfaccia intuitiva, facile da usare come Facebook o Twitter. Enza Fumarola_Infor

Fumarola traccia un quadro di sintesi del passato, ripercorrendo le tappe dell’anno fiscale appena chiuso. A livello corporate, Infor ha chiuso il quarto trimestre fiscale con una crescita di circa il 10% “una crescita avvenuta in modo organico nonostante quest’anno ci siano state acquisizioni, nuovi business, nuovi deal firmati”, spiega Fumarola.

E, a cascata, benefici sono arrivati anche a livello italiano come per esempio dai clienti del calibro di Gucci o dal gruppo DWT, società questa, che si occupa di pompe idrauliche motorizzate che ha permesso a Infor di rispettare, a livello di cifre, le attese degli analisti. “Stiamo consolidando i numeri, in questo periodo– spiega Fumarola – e siamo in una situazione statica. Lo scorso anno annunciammo un obiettivo di crescita del 9% circa a livello italiano ma, anche se questo dato non è stato raggiunto, possiamo affermare che, quanto meno, non chiudiamo l’anno in perdita. Il fatto di aver consolidato i numeri del 2013 in modo simile a quelli del 2012 ci lascia soddisfatti”.

Le motivazioni che stanno dietro questa situazione sono da ricercarsi, secondo Fumarola, nel rallentamento generale degli investimenti e nel posticipo all’autunno di progetti, in attesa che i trend di mercato si invertano. “Fortunatamente la presenza in un mercato manifatturiero molto orientato all’export ci permette di poter segnalare una presenza interessante in progetti nei quali l’Italia può dare un contributo interessante, come per esempio l’impiantistica e i settori del machine building”. Questa tematica si sposa perfettamente con una delle ultime operazioni di acquisizione di Infor, quella di TDCI.

L’operazione, inizialmente annunciata il 23 aprile, amplia l’offerta di Infor integrando soluzioni avanzate per la gestione della configurazione dei prodotti per aziende appartenenti al settore manufacturing e al settore distribution. Le nuove funzionalità consentiranno alle aziende di mantenere la conoscenza degli esperti di prodotto in modelli facilmente gestibili, guidare gli utenti nella selezione di prodotti, funzionalità e opzioni che meglio soddisfano le loro esigenze e offrire configurazioni specifiche, che includono modelli, documenti e immagini. L’offerta per la gestione della configurazione dei prodotti di TDCI comprende:

  • TDCI Product Configurator: fornisce servizi di configurazione di prodotto a una varietà di applicativi tra cui Erp, Crm, e soluzioni sales.
  • TDCI Sales Portal: un portale Web per addetti alle vendite e partner commerciali per gestire offerte e ordini di prodotti configurati e non.
  • TDCI Flex Suite: un modulo per creare disegni 2D, modelli 3D, immagini fotografiche e documenti dinamici.

I prodotti TDCI sono già integrati in diverse applicazioni Erp di Infor, tra cui Infor LN, Infor SyteLine, Infor XA e Infor Distribution SX.e. “Dato che con TDCI collaboravamo da alcuni anni, questa operazione va perfettamente a integrare gli Erp di riferimento e questo renderà più facile veicolarli sulla base installata. Nulla cambierà anche dal punto di vista commerciale perché le soluzioni della TDCI erano già a listino Infor, mentre per i new business le soluzioni TDCI si traducono in un modulo aggiuntivo alle nostre soluzioni Erp. La novità – spiega – è che con TDCI potremmo andare a bussare alla porta di clienti che hanno un installato appartenente ai nostri competitor e quindi approcciare un mercato che ancora non ci conosce o non ci ha scelto in passato”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore