Informatica: la gestione del dato fa bene al business

News

Fredi Agolli, country manager Informatica Software Italia, annuncia i dati di chiusura dell’anno fiscale appena concluso. In Italia boom anche per le licenze

La gestione dei dati, l’integrazione degli stessi, fanno bene al portafoglio di Informatica.

L’azienda, che a fine 2010, anticipava l’interesse verso il Master data management (Mdm) e l’Information lifecycle management (Ilm) per il 2011 ha chiuso l’anno con un fatturato globale di 650 milioni di dollari di cui poco più di 100 milioni di dollari è il risultato raggiunto dalla sola vendita delle licenze del quarto trimestre dell’anno scorso, con una crescita del 40% calcolata anno su anno. “In Italia – spiega Fredi Agolli, country manager Informatica software Italia siamo cresciuti del 47% nel 2009 su 2008 mentre abbiamo realizzato +154% se paragoniamo il 2010 con il 2009”.

Dati che fanno impressione e possono far capire quanto la gestione del dato, in un momento economico difficile, possano fare la differenza e il successo per un’impresa che si dedica totalmente a questo comparto. Informatica è un vendor indipendente che ha come focus l’integrazione dei dati: in sintesi “Informatica aiuta le aziende a installare un centro di competenza sul dato”, spiega Agolli, il quale ha presentato i risultati di una ricerca sui rischi e le inefficienze delle modalità di gestione dei dati da parte della maggior parte delle aziende. Una ricerca che ha coinvolto oltre 600 professionisti e i cui risultati sono stati preoccupanti, a detta di Agolli.

L’80% dei ma anger area vendite e marketing non ritiene affidabili e precise le informazioni fornite dai database aziendali, ma questa considerazione è avallata dall’83% dei professionisti It. “L’indagine – spiega Agolli – ha avuto senso perché ci ha permesso di leggere questi risultati presso i nostri clienti e abbiamo letto: informazioni carenti, non tempestive e dati centellinati e a singhiozzo”.

Ecco che, a questo proposito, avallando un’indicazione emersa lo scorso anno, per il 2011 la novità di Informatica software si chiamano Mdm e Ilm, novità che vanno ad arricchire la piattaforma già esistente. Attraverso la soluzione di Information lifecycle management, Informatica aiuta le aziende ad archiviare i dati obsoleti o inutilizzati, a dismettere le applicazioni legacy e a mascherare i dati sensibili. Agolli poi sottolinea la rilevanza dei master data anche per le campagne di marketing. Infine, Agolli sottolinea come tra questo e il prossimo anno sarà triplicata la struttura italiana soprattutto per quanto riguarda figure commerciali, di prevendita, marketing e post vendita.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore