Ingram Micro Italia lancia la sfida al web e ai cash & carry

News
Antonio Masenza

Ingram Micro Italia ha spiegato le novità dal palco di Showcase 2013. Dal 2014 novità sul fronte del raggiungimento dei rivenditori e una piafttaforma link per la condivisione dei servizi

Un 2014 di grandi novità e rinnovamenti targati Ingram Micro Italia. In particolare, una di queste, nata in Italia e appoggiata dalla casa madre Ingram, ha il gusto del rivoluzionario e della sfida, nemmeno troppo velata, verso alcuni altri distributori. Antonio Masenza, managing director di Ingram Micro Italia dallo scorso giugno, prende la parola e con entusiasmo romagnolo elenca, anche se i dettagli precisi saranno esposti da marzo dell’anno prossimo, le due principali novità per raggiungere i rivenditori.Antonio Masenza

E lo fa dal palco di Showcase 2013, l’evento di Ingram Micro che ha visto circa 1500 iscritti di cui circa mille partecipanti e oltre settanta vendor presenti. “Nel 2014 ci concentreremo sull’innovazione e sul raggiungimento del canale in modo privilegiato. In particolare – spiega Masenza – due filoni differenti per raggiungere i rivenditori. Il primo è un’alternativa al web, ma solo tra febbraio-marzo del prossimo anno potrò descrivere nei dettagli, ora posso dire solo che si tratta di un’alternativa al modo off line del web. Attraverso questa iniziativa vorremmo aiutare rivenditori molto preparati dal punto di vista tecnico e meno dal punto di vista del business a emergere nel business. Il secondo filone è un’alternativa ai cash & carry. In particolare, nel 2014 inaugureremo nuove superfici dirette gestita da Ingram Micro e diverse dal cash & carry tradizionale e riservato ai rivenditori”.Annalisa Acquaviva

Nel 2014 Ingram Micro lancerà una piattaforma www.ingrammicrolink.com che ricalca l’idea del marketplace che creerà un cambio di ruolo dei distributori nella storia. Di questo ne è convinto Masenza, il quale sottolinea sempre l’idea di rivoluzione e spiega così la piattaforma “I dealer diventano propositori di soluzioni certificate al mercato e servizi propri o di Ingram Micro”, spiega Masenza.

La strategia di marketing 2014 di Ingram Micro Italia è orientata “al branding per gli operatori del settore e agli utenti finali. Vorremmo diventare leader di mercato entro il 2017” dice Masenza. “E il social diventa uno strumento per educare le persone ad avere un contatto”.

Nel 2014 Ingram Micro punterà anche sui mercati verticali. “Sul business a valore punteremo alla digital signage e la phisical security. Tutto questo avverrà dalla seconda metà del 2014. Inoltre – spiega Masenza – ci sarà spazio all’educational con una nuova business unit con una piattaforma di offerta e, alla fine del 2014, aggiungeremo anche l’helthcare”.

Entrando nel vivo di showcase 2013, la frase su cui si basa tutto showcase è “Inspired by change”. “Al centro il cambiamento perché il mercato cambia e Ingram Micro ha unito vendor e clienti per portarli al cambiamento”, spiega Annalisa Acquaviva, business management director.

“I vendor hanno portato molte novità di prodotto da presentare ai clienti. La formazione la fa da padrone anche in questo evento dove i vendor fanno training ai rivenditori. La novità di quest’anno è la customer experience nella quale abbiamo creato sia un ambiente office dove i vendor hanno posizionato i loro prodotti per creare ambienti, sia una soluzione home”, afferma Acquaviva.Sergio Ceresa

“A settembre scorso abbiamo avuto il risultato più importante vicino al 20% del market share. La nostra organizzazione vendite – spiega Sergio Ceresa, sales directorsegue i canali della distribuzione. Nella parte retail il business è fatto con i nostri servizi di logistica e finanziari, il vendor offre servizi al cliente retail e noi finanziamo il canale. Per noi questo servizio è a basso margine ma ci consente di tenere per l’economia di scala”, conclude Ceresa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore