Intel, sarà computing percettivo

Strategie

Videointervista – Andrea Luiselli, channel application engineer di Intel responsabile dei partner Oem locali, fotografa come è cambiato il mercato e quali sono gli strumenti a disposizione oggi per gli Oem

La figura degli Oem nel mercato pc è cambiata tantissimo negli ultimi anni e anche i vendor storici hanno dovuto intraprendere un cammino per ripensare le proprie offerte e riposizionarsi sul mercato. Basti pensare all’evoluzione di una Olivetti o di una Olidata…
Alla luce di questi fatti, la chiacchierata con Andrea Luiselli, channel application engineer di Intel responsabile dei partner Oem locali, è l’occasione per fotografare il cambiamento che da una parte vede evolvere le nuove tecnologie di Intel basate sulla quarta generazione di core, dall’altra le soluzioni proposte dagli Oem che “guardano in là”, dal riconoscimento facciale, alla tecnologia  touch, all’internet delle cose, al computing percettivo del futuro. “L’obiettivo è riportare l’uomo all’interno dell’esperienza con la tecnologia”  precisa.

A supporto del nuovo modo di vivere la tecnologia, Luiselli mette a disposizioni programmi specifici, come l’Intel Technology Provider, pensati per fare lavorare i partner a stretto contatto con Intel. Indispensabili anche per proporre e capire i dispositivi 2 in 1, che pur integrando tecnologia consumer non lesinano tecnologie fondamentali in ambito business, una tra tutte la sicurezza.

Nella videointervista tutti i dettagli.

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore