Itway, dopo i tagli si guarda al futuro

Strategie

Per portare il gross profit al 15,5% entro marzo 2010, Itway ha alleggerito i costi della sua struttura e ha potenziato la divisione dedicata alla virtualizzazione

Un anno fa tutto si poteva immaginare ma non quello che è accaduto da settembre in avanti”. Esordisce con queste parole Andrea Farina, presidente e ceo del Gruppo Itway, alla presentazione dei risultati semestrali a Milano. “La crisi economica e finanziaria ha coinvolto tutte le economie e si stima una contrazione del Pil, anche in Italia, attorno al 6%. Nonostante questo sembra che il fondo sia stato toccato perché qualche segnale di incoraggiamento  incominciamo a intravederlo. Ma per uscire dalla crisi si deve puntare sull’innovazione tecnologica”.

Andrea Farina, presidente e ceo del Gruppo Itway

Ampi margini per innovare ci sono, basta considerare il fatto che il rapporto tra spesa per l’ICT e il Pil in Italia è dell’1,2% contro il 2,4% della media dei paesi europei. “Le aree di miglioramento sono ampie e importanti. Ma in momenti come questi non è opportuno azzardare previsioni” commenta Farina.

La crisi ha toccato anche Itway che ha dovuto alleggerire la propria struttura europea di 40 persone (distribuendo i tagli nelle sei filiali: Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia e Turchia) per ridurre i costi e abbassare il punto di break even.  “I primi indicatori stimano che a fine giugno avremo migliorato il gross profit dello 0,7% con l’obiettivo di arrivare al 15,5% entro i marzo 2010”. Si punterà molto sul consolidare le attività nel campo della virtualizzazione: la nuova divisione nata a maggio ha un volume d’affari previsto di 20 milioni di euro e si sta muovendo per definire accordi con nuovi vendor in questo mercato. “Oltre ai più importanti contratti di distribuzione già in essere con  i noti  Vmware, Citrix, Red Hat e Novell PlateSpin, stiamo definendo contratti con realtà che ad oggi sono ancora poco conosciute nel mondo della virtualizzazione ma che hanno grosse potenzialità di crescita. Tra queste Vizincore, FalconStor, Vkernel, Veeam Software, Embotics”. 

Opportunità di crescita, secondo Farina, anche in ambito Pubblica Amministrazione centrale, grazie al piano di e-gov stilato dal ministro Brunetta e nel settore Finance, puntando non solo ad offrire infrastrutture di sicurezza al mercato bancario (Banca d’Italia e BNL sono già clienti Itway) ma anche a nuovi comparti, come quello delle costruzioni.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore