ITway lancia iNebula, il suo cloud

Strategie
iNebula, primi servizi

iNebula è la nuova offerta cluod di ITway che passerà attraverso dealer e agenzie per raggiungere piccole e medie aziende. Storage, video, sicurezza ed energy i quattro focus

Che il cloud computing interessasse ITway era nell’aria da tempo, e solo lo scorso settembre Michele Papa, country manager di ITway Vad, aveva fatto trapelare l’imminente lancio in una chiacchierata. Ma ora il cloud di ITway ha un nome proprio: iNebula, un cloud 100% italiano con datacenter localizzati nel nostro Paese (anche se non si sa dove) e ridondati. Ed  è un progetto con persone dedicate, che convoglia investimenti in ricerca e sviluppo e servizi cloud. Quattro per la precisione che presuppongono anche partnership tecnologiche con attori del mercato e attività di consulenza per fare breccia su utenti e aziende.

Vendere soluzioni come servizio è in sintesi l’obiettivo finale, che guarda inizialmente a dealer e ad agenzie territoriali,  ma a tendere ai Managed Service Provider. Ma andiamo per grandi.

iNebula, primi servizi
iNebula, primi servizi disponibili

Due i servizi ad oggi disponibili – iNebula Safe e iNebula Vidio – con costo di attivazione una tantum, un canone annuale per utente, proposti in modalità as a service, completamente automatizzati, con portali web dedicati e l’assistenza 24×7, in modo da essere dei servizi “zero pensiero – come Papa li definisce –  senza gravare il dealer di complessità tecnologiche”.

iNebula Safe è un servizio di Online Backup per la gestione dei dati aziendali, che dialoga con il cliente in funzionalità di mobile collaboration ed è completamente accessibile via web. E’ disponibile per piccole aziende attraverso agenzie territoriali, in una duplice offerta: Smart, per 1-4 postazioni fisse o mobili, e Pro da 5 a 30 postazioni. Per iNebula Safe l’obiettivo è quello di allettare dealer attivi sul territorio locale per proporre soluzioni di cloud storage che ad oggi richiedono troppa complessità. Un’offerta che non sarà veicolata dall’intero portafoglio clienti, ma inizialmente da una agenzia per provincia che dovrà acquisire le competenze in materia, mentre nelle grandi città si punta ad averne anche un paio dedicate. L’aiuto di Cloud Security Alliance per formare il canale su queste tematiche sarà fondamentale.

iNebulaVidio, dedicato alla videosorveglianza via cloud, sarà invece veicolato alla media azienda attraverso un canale già competente in materia. E’ un servzio di cloudconferenza a tutti gli effetti,

iNebula, servizi in arrivo
iNebula, servizi in arrivo

fruibile su desktop, tablet (iOS e Android) e sale di videoconferenza.

Lanciati i primi due servizi, seguiranno  a breve anche un cloud in ambito energetico, iNebula Energy, per il controllo dei consumi energetici e uno in ambito sicurezza, iNebula Security, sicurezza gestita. Con canali da definire, anche in ambito di Managed  Service Provider che già hanno sviluppato proprie proposte cloud.
Tutti i prodotti saranno venduti con il nome del rivenditore che gestisce il servizio con il logo “iNebula by….” senza che venga messo in evidenza Itway. Una scelta di equilibrio in un modello distributivo che nel cloud vede partner sempre più attivi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore