K.F.I. lancia The Key: un team ad hoc per la gestione dei processi di business

News

Il team interdisciplinare di The Key è composto da tre figure professionali dalle esperienze diverse ma complementari, in ambito tecnico e commerciale, know how differenziato e competenze specifiche: Guido Madella, Business Developer Manager, Ivan Bonetti, Project Leader e Stefania Biella, Solution Engineer

K.F.I. ha creato The Key, un team dedicato allo sviluppo di nuovi progetti per affiancare le imprese nel processo di ottimizzazione della Supply Chain e fornire consulenza sulle tematiche e sui processi di business che queste affrontano in ambito produttivo e logistico. Il team interdisciplinare è composto da tre figure professionali dalle esperienze diverse ma complementari, in ambito tecnico e commerciale, know how differenziato e competenze specifiche: Guido Madella, Business Developer Manager, Ivan Bonetti, Project Leader e Stefania Biella, Solution Engineer. Fondata nel 1991, in 25 anni di attività K.F.I. è diventata leader nell’implementazione e distribuzione di prodotti e soluzioni integrate, sviluppate da marchi noti a livello mondiale, per la tracciabilità e la gestione di tutte le fasi della Supply Chain: Produzione, Logistica e Distribuzione.

da sinistra Ivan Bonett, Stefania Biella, Guido Madella
da sinistra Ivan Bonett, Stefania Biella, Guido Madella

Negli ultimi 25 anni le soluzioni tecnologiche appositamente sviluppate per l’ottimizzazione della Supply Chain si sono notevolmente evolute e oggi sono diffusamente adottate nei magazzini e nei CeDi della Gdo e nel Largo Consumo. Ciò nonostante esistono ancora molte aree di miglioramento per rendere sempre più efficiente la gestione dei magazzini e aumentarne la produttività.

Attraverso una serie completa di servizi, The Key identifica e implementa le soluzioni ideali, a partire dall’analisi del sistema esistente e dei processi aziendali fino al roll-out del progetto e al supporto e assistenza post vendita. Dopo una prima fase di analisi del sistema esistente e dei processi aziendali, il team esegue l’analisi fisico-ambientale delle infrastrutture durante la quale identifica eventuali criticità e sprechi di tempo e risorse, le attività che non producono valore, ridondanti o risultato di abitudini errate.
logo-kfi-_DEF “Il nostro obiettivo è supportare il cliente già nella fase iniziale durante la quale andiamo a disegnare insieme lo scenario e, con un approccio consulenziale a 360° gradi, decidiamo se è necessario introdurre nuovi software, nuove tecnologie e nuove metodologie operative per svolgere quel tipo di attività” afferma Madella. “Nella fase di analisi cerchiamo di capire come con il nostro intervento e i nostri suggerimenti di ottimizzazione della tecnologia o dei processi, possiamo aiutare l’azienda con metodologie consolidate a correggere gli errori e a ridurre gli sprechi liberando energie e risorse per il processo produttivo” sottolinea Bonetti. Successivamente sono identificati i prodotti ideali e progettata l’implementazione della migliore soluzione, sia hardware sia software, a valore aggiunto e disegnata sulle reali esigenze del cliente. The Key si occupa anche della ricerca e sviluppo di tecnologie innovative che, dopo essere state adeguatamente selezionate sul mercato e vagliate dall’assistenza tecnica K.F.I., vengono proposte alle aziende all’interno di un’unica soluzione. “Proponiamo soluzioni di efficientamento a 360° gradi nel campo della logistica e della produzione, e di recente anche in ambito e-commerce, garantendo alle aziende con un focus sul manufacturing l’ottimizzazione dei processi di stabilimento” dichiara Biella.

“In molti casi questi processi sono ancora legati alla carta e quindi terreno fertile per K.F.I. per attivare percorsi di efficientamento, tramite l’eliminazione di raccolte dati cartacee e l’introduzione di tecnologie di data collection in formato digitale e in mobilità; i dati possono così essere condivisi e aggiornati nel momento stesso in cui vengono acquisiti riducendo in modo significativo gli errori di trascrizione tipici della compilazione a mano”. thekey

Il processo definito dal team viene quindi messo in produzione con una fase di collaudo e di training: K.F.I. si occupa di tutta la gestione del progetto, stabilendo le tempistiche e le risorse necessarie nonché l’eventuale collaborazione di partner esterni. Le tempistiche variano a seconda della complessità dei progetti e delle esigenze dei clienti.

“Prima della creazione di The Key, K.F.I. offriva consulenza solo per una divisione in particolare o per un’area di mercato legata principalmente ai sistemi di applicazioni vocali” conclude Madella. “Con The Key, K.F.I. vuole traghettare le aziende verso una nuova cultura mettendo a disposizione un team che opera in modo trasversale, con una visione globale dell’azienda e in grado di risolvere le criticità scegliendo le migliori soluzioni tecnologiche attualmente sul mercato”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore