Kaspersky: Il 2013 sara l’anno dell’enterprise

Strategie
Aldo Del Bo Kaspersky Lab Italia

Soffre il retail in generale ma Kaspersky rinnova l’offerta consumer. Ma Aldo del Bò, sales & marketing director in Italia, dichiara che il 2013 sarà l’anno dell’enterprise. Mel mirino aziende con più di 1.000 nodi. E a breve anche un nuovo ufficio in perfetto stile russo

Se il mercato business è stato un buon contrappeso per Kaspersky per bilanciare il mercato retail, faticoso quest’anno, per l’autunno l’azienda russa torna a parlare al mercato consumer, con una nuova linea up di prodotti.  “Quello che è drammatico quest’anno, nonostante continuiamo a contenderci il primo posto con il nostro principale competitor nel mercato retail con share che si aggirano attorno al 35%, è il crollo del retail in generale rappresentato dalla mancata propensione degli utenti a entrare in un punto vendita per la crisi in corso. E’ un fenomeno che ci segnalano  tutti i giorni i negozi”.

La durezza dell’incipit di  Aldo Del Bò, Sales & Marketing director di Kaspersky Lab in Italia, è però mitigata dalla crescita complessiva dell’azienda nel nostro paese (dove è presente dal 2008) con + 14% rispetto all’anno precedente:  “La crescita nel mercato btob è stata più significativa, mentre quella nel mercato btoc è stata minore. Anche le vendite online sono in crescita, ma non sono ancora in grado di avere un volano significativo e di bilanciare la stanchezza del mercato retail”. Un online dove la competizione è allargata (“ci sono 17 competitor di cui 9 con software gratuiti”) ma che nello stesso tempo permettere un maggior controllo sulle vendite. “Noi siamo una azienda che ha la scatola nel Dna anche se l’idea di potenziare le vendite online ci interessa perché sarebbe un canale da noi interamente controllato”. Tempo al tempo.

Connotazione russa, azienda privata, con un claim molto didascalico per l’ultima campagna consumer “Proteggo la mia identità digitale”, Kaspersky punta a chiudere il 2012 in Italia con un fatturato di 20,7 milioni di euro.  Ad oggi il 28% del giro d’affari viene fatto in ambito business, destinato a crescere fino al 35% il prossimo anno perché migliorerà la presenza nel mercato enterprise, in aziende che devono proteggere oltre 1.000 nodi. “Il 2013 sarà per noi l’anno dell’enterprise, vogliamo andare a prendere come clienti le grandi aziende italiane e formare il mercato dei reseller che vendono a queste grosse realtà italiane – dichiara Del Bò -.  L’impegno sulla formazione è dichiarato”. Il road show in partenza a metà ottobre, che coprirà 6 città da Padova a Bari,  sarà il primo impegno concreto. Poi, la prossima apertura di un nuovo ufficio a Milano (poco lontano dalla sede che li ha ospitati finora di frontoe alla Stazine Centrale) avrà una impostazione  “google style ma… style russo” precisa Dal Bò.

I nuovi annunci in ambito consumer riguardano due prodotti: Kaspersky Internet Security 2013 e Kaspersky Anti-virus 2013. All’inizio del prossimo anno arriveranno anche i prodotti di End Point Protection soprattutto per mettere in sicurezza i device mobili, contemplando tutti i sistemi operativi tranne iOs. “Il fenomeno  del Byod ci porterà ad integrare le funzionalità delle offerte btoc e btob già nel primo quarter del 2013. La funzionalità Safe Money, che offe la massima protezione durante le attività di online banking e di shopping online, sarà estesa ai nuovi prodotti e garantiscono la protezione a tutte le operazioni di tipo finanziario”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore