La cessione del quinto al centro dell’attività di Sempla

Strategie
Alfio Puglisi

Alfio Puglisi, amministratore delegato di Sempla, spiega su cosa si sta concentrando l’attività della società. La crisi economica e la richiesta di credito fanno lievitare l’interesse per la cessione del quinto

La cessione del quinto al centro dell’attuale attività di Sempla. Il player che opera nell’area dei servizi di business e It consulting fa sapere, per voce di Alfio Puglisi, amministratore delegato di Sempla, che “Siamo partiti dalla soluzione software CreditoLab, il prodotto che nasce dall’accordo con Techub, per affrontare il credito al consumo e per conseguenza la cessione del quinto, ambito questo su cui ci stiamo concentrando”, spiega Alfio Puglisi, amministratore delegato di Sempla.

Alfio Puglisi
Alfio Puglisi 

Sempla e Techub, provider focalizzato nello sviluppo di applicazioni software, operanti nei mercati finance, assicurativo, industriale e pubblica amministrazione, hanno siglato un accordo di partnership e investimento finalizzato ad ampliare e consolidare l’offerta per il mercato del credito. E’ dal 2011 che Sempla e Techub operano insieme alla realizzazione del sistema informativo globale di una società specializzata nel credito al consumo.

L’accordo, basato sulla complementarietà dell’offerta sulle competenze e la condivisione degli stessi mercati di riferimento dove entrambe le realtà hanno referenze e, tutto questo, permette a Sempla di ampliare il proprio portafoglio di Business solutions strategiche per il mondo bancario e finanziario e Techub estende il proprio parco clienti e integra le soluzioni verticali in un’offerta di servizio globale a valore aggiunto.

Il credito è il core business dei clienti di Sempla – spiega Puglisi – le banche devono raccogliere denaro a prescindere dagli sviluppi di mercato e dalla contrazione e l’attenzione si sposta sul come gestire il credito. Se, come ora, siamo in un momento di contrazione si cerca di stare attenti ai cosiddetti clienti buoni, a quelli che possono pagare il debito e poi al recupero dei crediti. Ciò che sto osservando – spiega Puglisi – è che le aziende che si portano sul mercato sono quelle che sono andate in grave crisi patrimoniale e finanziaria”, spiega l’ad di Sempla.

“Quest’anno è l’area crediti quella su cui ci concentriamo, in particolare su monitoraggio e contenzioso. Lavoriamo molto sull’antifrode e il mondo delle assicurazioni, un mercato in espansione. Cosa ci chiedono molto i clienti? Agire con la massima propositività e avere relazione con il cliente”.

Sul fronte delle start up, Puglisi spiega di essere in contatto con fondi di investimento che hanno un approccio al mondo delle start up “stiamo discutendo e valutando se sul fronte delle start up si possa portare avanti un progetto e idee innovative finanziabili”, conclude l’amministratore delegato di Sempla.

QUIZ – Quanto conosci le imprese high-tech quotate in Borsa?

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore