La direttiva Ue sui pagamenti non convince le banche

News

Gli istituti di credito manifestano disagio per la riduzione dei ricavi che potrebbe derivare dall’entrata in vigore della Payment Services Directive. Lo rivela un’indagine Capgemini

Mentre da una parte proseguono il loro cammino di migrazione verso la Sepa, dall’altra parte le banche si stanno preparando per l’entrata in vigore della Payment Services Directive (Psd). L’80% degli istituti di credito interpellati da Capgemini (rappresentanti di 68 banche di 14 paesi europei) ha affermato di aver avviato specifici progetti di adeguamento, ma tutti evidenziano come vi sia ancora molto da fare per raggiungere la conformit