La sicurezza nell’agenda 2005 delle Pmi

News

Secondo Idc, tra le priorità delle Pmi dell’Europa Occidentale per l’anno in corso, c’è sicuramente l’adozione di soluzioni specifiche per la sicurezza.

Le piccole medie imprese dei paesi dell’Europa Occidentale hanno posto la voce sicurezza tra le priorità da seguire nel corso del 2005. Ad affermarlo è la società di analisi Idc in un suo recente studio. Oltre alla sicurezza, le Pmi intendono prestare particolare attenzione anche al content/document management e all’adozione di applicazioni verticali per l’industria, mentre la gestione della supply chain occupa un posto poco rilevante. Quasi il 50% delle Pmi ha adottato sistemi Erp e applicazioni di back office, con un aumento della richiesta negli ultimi anni. Ma è sicuramente la sicurezza la priorità assoluta.
Gli analisti ritengono che il comparto delle Pmi stia notevolmente aumentando di importanza per il settore It. Riuscire a capire le loro esigenze e le loro priorità diventa sempre più strategico; il crescente interesse ha spinto gli analisti ad avviare un’indagine specifica in diversi paesi, tra cui l’Italia, che vede coinvolte 728 piccole medie imprese con un numero di dipendenti compreso tra 20 e 499.