La sostenibilità dell’Erp secondo Microsoft

Strategie

Per combattere la disaffezione di molte imprese riguardo questo tipo di
applicazioni, ecco Dynamics Ax 4.0, la nuova
soluzione, in versione italiana, con interfaccia like Office e una disponibilità
in licenza classica o in hosting

Produttività aziendale,innovazione tecnologica e adattabilità sono i fiori
all’occhiello della nuova versione di Microsoft Dynamics Ax
4.0
, disponibile in lingua italiana.
Frutto dell’acquisizione di Navision, Microsoft Dynamics Ax 4.0 si presenta con
un’interfaccia familiare agli utenti di Office e sulla tecnologia di Business
Intelligence. La nuova soluzione Erp punta su importanti funzionalità e nuove
tecnologie(come la verticalizzazione di Industry builder). Negli obiettivi del
vendor la possibilità di fornire una versione in licenza classica o in hosting.

Riguardo le applicazioni tradizionali di Enterprise Resource Planning (Erp),
Microsoft non nega che siano state capaci di governare l’azienda, gestendone e
integrando nei processi. ?Nonostante ciò ? dichiara Vieri Chiti,
direttore Microsoft Business Solutions di Microsoft Italia
-, oggi gli
Erp sono poco utilizzati nelle imprese perché non sono stati capaci di
?pervadere’ all’interno delle organizzazioni aziendali. C’è addirittura un
sottodimensionamento delle licenze acquisite. A questo risultato hanno
sicuramente contribuito i lunghi tempi di implementazione e gli elevati costi di
formazione?.
E proprio con la versione 4.0 del suo Dynamics Ax, Microsoft intende colmare il
gap che ritiene si sia creato tra il mondo dei processi e quello delle persone
all’interno dell’azienda che deve usare tali processi per la governance. Secondo
la società di Bill Gates, la combinazione di questi due fattori sarà il volano
che porterà a una maggiore diffusione delle soluzioni gestionali nelle imprese.

?Le persone trattano i processi in modo diverso a seconda delle specifiche
esigenze dei differenti ruoli – continua Chiti -.
Una stessa informazione ha una valenza diversa per l’ufficio commerciale,
l’ufficio acquisti o la produzione. Gli Erp tradizionali non permettono una
simile modalità operativa perché rendono troppo complicato ottenere i dati
necessari ai vari ruoli.
Dynamics Ax 4.0 consente a ogni mansione aziendale di impostare le funzionalità
disponibili sulla base delle proprie necessità,per ottenere subito le
informazioni necessarie a prendere decisioni strategiche?.

La nuova versione del software punta anche sulla facilità di utilizzo, che si
concretizza in primo luogo in un’interfaccia simile a Office: va da sé che ciò
significa tempi e costi di formazione ridotti. A ciò si aggiunge una forte
integrazione con l’ambiente Microsoft, che sfrutta in modo nativo tutta
l’architettura, l’utilizzo di strumenti di collaboration e la Business
intelligence contestuale, basata su Sql,per la gestione degli indicatori di
performance. Grazie al programma internazionale Industry Builder sono oggi
dodici i partner che operano in mercati verticali tramite Dynamics Ax 4.0. Tra
le verticalizzazioni troviamo anche quelle di due società italiane:Blue Fox
Porini e Txt che hanno rispettivamente messo a punto per Ax una soluzione per il
tessile e l’abbigliamento, edi pianificazione per i beni di largo consumo.
?Queste tipologie di partner divente-ranno 40 entro i prossimi 18 mesi?, precisa
Chiti.
Dynamics Ax 4.0 è disponibile in due formule:la classica tramite licenza e in
hosting. Nel 2007 sarà inoltre lanciata la strategia Line che permetterà agli
utenti di ricevere servizi aggiuntivi, come per esempio quelli inerenti il
trading, per favorire il ?collocamento’ degli invenduti tra aziende che trattano
merci complementari. L’obiettivo del nuovo Dynamics è, infatti,di rendere più
fruibili i dati mettendo a fattor comune i due punti focali della moderna
azienda. Se i primi sono fondamentali per il business, i secondi hanno il
compito di interpretare le strategie ma è,insieme, che devono percorrere il
cammino della fruibilità del dato. Ed è proprio tramite l’unione di questi due
mondi che Microsoft intende riuscire dove gli altri sinora hanno fallito,
rendendo più pervasivo l’utilizzo degli Erp. Per raggiungere il proprio intento,
più che sulle tecnologie(aumentano comunque l’integrazione e l’interoperabilità)
punta sulle funzionalità,soprattutto nell’accesso per ruoli: ognuno in azienda
deve poter fruire delle stesse informazioni ma nel modo più adatto alle proprie
necessità lavorative.