L’autorevolezza di Confindustria

Mercato

E’ la Confindustria la più influente associazione di categoria operante in
Italia. E’ quanto emerge da una ricerca condotta dalla testata giornalistica
Spazio Rp.

Lo studio condotto dalla testata giornalistica Spazio Rp, si pone l’obiettivo
di misurare il grado di autorevolezza delle associazioni di categoria nel nostro
paese. Il campione contattato era costituito da oltre 400 persone, suddivise tra
giornalisti economici, presidenti delle Camere di commercio e rappresentanti
delle istituzioni locali.
Dall’indagine emerge, in modo inequivocabile, la forte influenza della
Confindustria, che raccoglie quasi il 20% dei consensi, con punte superiori
nelle regioni del Nord Italia. A seguire, con percentuali rispettivamente del
12.7% e del 11.6%, Canfartigianato e Cna, le due associazioni italiane che
raggruppano il settore artigiano. Il Cna raccoglie molti consensi soprattuto al
Centro, mentre la Confartigianato è maggiormente apprezzata al Nord. A una certa
distanza appare Confapi, con una percentuale del 7.6% che, secondo gli analisti,
non riesce a scalfire l’autorevolezza della Confindustria, se non in qualche
regione del Centro, in primis il Lazio.
In ambito commerciale, Confcommercio conquista la prima posizione, con un ampio
margine di distacco rispetto alla Confesercenti: 16.5% contro il 7.2%.
La ricerca, ha sottolineato Roberto Portanova, direttore responsabile di Spazio
Rp, intende mettere in luce come il sistema industriale italiano possa
affrontare in modo vincente le sfide del mercato: ??Oggi le chiavi per competere
risiedono in campi cui un universo di microimprese non può accedere facilmente.
Crediamo che in questo panorama un ruolo chiave debbano giocarlo stakeholder e
motori di coesione, come le associazioni d’impresa. Le quali possono diventare
protagoniste nel superare gli individualismi al fine di far emergere e
soddisfare interessi di interi settori produttivi o aree geografiche, e
contribuire così alla ripresa economica del paese?.