Le software house inglesi dichiarano guerra ai pirati del videogioco

News

In Gran Bretagna le principali software house hanno inviato una lettera di richiesta di pagamento a 25 mila famiglie ree di aver scaricato illegalmente videogames

Le software house inglesi hanno dichiarato guerra alla pirateria informatica.

E così, l’industria del videogame ha preso carta e penna e scritto a circa 25 mila famiglie accusate di aver scaricato illegalmente copie di videogiochi.

Le cinque principali software house inglesi non sono andate tanto per il sottile e hanno formalizzato alle famiglie una richiesta di pagamento 300 sterline pari a poco più che 378 euro (conversione al 21 agosto 2008).

Ma le societ

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore