Le televisioni trainano il mercato

News

In una recente analisi condotta da Nomura Securities, emerge l’importante ruolo di traino svolto dalla vendita delle televisioni nell’elettronica di consumo.

Dimentichiamoci tutti gli altri prodotti, iPod o fotocamere digitali che siano. Il mercato dell’elettronica di consumo è trainato oggi prevalentemente dalle vendite di televisori. Lo afferma l’analisi realizzata da Nomura Securities, dalla quale emerge che le vendite di dispositivi mobili sono in fase calante, mentre ci si attende per il 2006 un incremento delle vendite dei televisori, superiore del 20% anno su anno. Anche dal punto di vista del fatturato, le previsioni sono ottimistiche con incrementi almeno per i prossimi tre anni. Le vendite degli altri prodotti di consumo rimarranno invece stabili. Secondo un altro analista, DisplaySearch, il fatturato del comparto negli Stati Uniti crescerà dagli attuali 96 miliardi di dollari a 125 miliardi nel 2009; le vendite passeranno dai 190 milioni di pezzi attuali a oltre 200 milioni. Il mercato, sostengono gli esperti, è sostenuto dall’interesse dei consumatori nei confronti degli schermi piatti e di grandi dimensioni. Non solo negli Usa, ma anche in Giappone e in tutta Europa. Secondo Nomura, le dimensioni degli schermi sono destinate a crescere nei prossimi anni, passando da una media attuale intorno ai 25 pollici ai 33 pollici previsti entro il 2008. In quell’anno ci sarà inoltre una forte preponderanza di schermi piatti, che arriveranno a rappresentare l’84% del mercato a valore. In forte aumento i modelli Hdtv, che secondo DisplaySearch l’anno scorso occupavano il terzo posto negli Usa e il quinto in Europa. In Giappone invece erano già la metà del mercato. Sempre secondo DisplaySearch, l’anno scorso i televisori Crt rappresentavano l’80% delle vendite, contro un 12% di schermi Lcd e il 3% di plasma. Per il 2009 si stima che i Crt saranno molto meno, ma occuperanno comunque poco più della metà del mercato.