Lenovo lancia il Partner Portal unificato in Emea

Strategie
web, social media

Lenovo lancia un nuovo Partner Portal, differente rispetto a quello già presente, perché è unico portale per tutta Emea. Filippo Praticò, VP South Emea Lenovo spiega le novità

Per confermare ancora una volta l’impegno verso i partner di canale, Lenovo lancia un nuovo Partner Portal, differente rispetto a quello già presente, perché la novità sta nel fatto che si tratta di un unico portale per tutta Emea.

E’ Filippo Praticò, VP South Emea Lenovo, a spiegarlo durante l’edizione 2015 di Canalys Channels Forum a Barcellona e lo fa spiegando che il nuovo Partner Portal “permette ai partner di canale di essere in comunicazione costante con Lenovo per sviluppare insieme il business. Si tratta di un investimento per Lenovo, che si fa forte del fatto che vuole crescere con partner di canale verso soluzioni. La combinazione è vincente quando l’innovazione di Lenovo si unisce al business dei partner per dare al cliente quello che desidera”. Showcase area, Lenovo

E di motivi per pensare al canale Lenovo li ha, dato che, sempre secondo le parole di Praticò, la società veicola il 96% del business via partner di canale. Non è da meno il nuovo Emea Enterprise Briefing Center lanciato di recente a Stoccarda, offre una struttura per le attività di briefing e benchmarking. Il centro mette a disposizione un ambiente interattivo dove clienti e partner possono entrare in contatto e discutere di soluzioni tecnologiche con i più importanti player del settore, oltre che con esperti, sviluppatori e manager di Lenovo.

Ora dal palco di Barcellona questa ultima novità. Un protale tutto nuovo, caratterizzato da un’interfaccia più user-friendly e dal vantaggio, per i partner commerciali, di avere tutto in un unico luogo per ottenere da Lenovo il supporto e le informazioni di cui hanno bisogno. L’investimento nel nuovo portale riunisce tutte le funzionalità di marketing, di canale, di gestione e formazione dei business partner in un unico luogo, con un unico login, una navigazione semplificata e dei nuovi strumenti web. Il portale è una risorsa centralizzata in cui i partner commerciali possono avere accesso a dashboard personalizzati, ultime notizie localizzate e importanti dettagli del proprio account, oltre a contatti e lead, numerosi altri strumenti di ricerca di materiali e risorse per il business.

A partire dal 4 novembre 2015, l’attuale Lenovo Partner Network (LPN) che comprende diversi siti secondari con interfacce e accessi/utente separati, saranno formalmente spenti e si accenderà questo nuovo portale. Gli oltre 30 siti diversi per accedere a tutte le informazioni necessarie da Lenovo precedentemente esistenti sono stati ricondotti a uno solo, con accesso unico ed è necessario un solo log-in per accedere ai diversi strumenti oggi tutti collegati. Il nuovo sistema fornirà dashboard per i Partner così come informazioni personali e aziendali, obiettivi e call-to-action che possono essere gestite a seconda delle esigenze dei singoli Partner. Inoltre, il portale contiene nuove risorse e materiali per fare co-marketing con Lenovo, tra cui un nuovo strumento di ricerca per trovare immagini dei prodotti, schede tecniche.

Filippo Praticò, Lenovo
Filippo Praticò

Il nuovo portale offre inoltre ai partner la possibilità di partecipare a vari corsi focalizzati sulla formazione per vendite, marketing e singole funzioni di business. La sezione formazione del sito contiene guide illustrate complete e materiali complementari, nonché supporto marketing E-2-E.
Sia questo portale sia il recente Briefing center sono investimenti necessari, sentiti da Lenovo al fine di fornire ai partner non solo infrastruttura statica, ma consentire ai clienti stessi di poter effettuare a loro  volta investimenti che evolvano.

Per questo serve un’infrastruttura scalabile”, spiega Praticò, il quale si sofferma poi sulla strategia Pc Plus, ossia quella di portare sul mercato un portafoglio che vada dai server e storage fino al mobile e innovare, attraverso per esempio il lancio di Yoga, ma così come One channel è stato reimpostato per remunerare i partner che portano valore, ma anche aree dedicate a seconda del titpo di partner. Infine, un cenno sul mobile e sulla acquisizione del brand Motorola. “Stiamo procedendo sul tema dell’integrazione – spiega – in Western Europe opereremosecondo due legal entity separate ma portiamo avanti un business. Nel futuro, vedo una cescita vertiginosa del mobile”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore