Arrivano gli smartphone Lenovo PHAB2, con la realtà aumentata, e MotoZ smartphone modulare

Prodotti
0 0 Non ci sono commenti

SLIDESHOW – Lenovo ha presentato i nuovi smartphone PHAB2 pronti per Tango, la piattaforma per la Realtà aumentata di Google. In arrivo a settembre anche Moto Z, lo smartphone modulare con i Moto Mods. Nello slideshow i primi esempi di Realtà aumentata con PHAB2

Lenovo in occasione di Tech World 2016, a San Francisco, ha presentato i nuovi smartphone che per primi introducono tecnologie hardware e software di Lenovo integrate con la piattaforma Tango di Google al servizio delle applicazioni di realtà aumentata (Augmented Reality, AR). Il modello di punta è PHAB2 Pro, di cui abbiamo già parlato, ma accanto a PHAB2 Pro arriveranno sul mercato anche le versioni PHAB2 Plus e PHAB2. Smartphone ma in pratica phablet, come dice il nome, considerato anche la dimensione del display da 6,4 pollici.

15_Phab2_Pro_Color_Option_G&S
Lenovo PHAB2 Pro

Perché sono particolari questi smartphone? Perché sono i primi con a bordo il set di sensori e software di Google in grado di rilevare la realtà circostante, mapparla e riproporre una versione aumentata con diversi strumenti e una serie di applicazioni dedicate appunto all’Augmented Reality (AR). Tango, questo il nome della piattaforma di Google che permette ciò, lavora sulla base di tre tecnologie che permettono l’interazione arricchita con la realtà: il rilevamento dei movimenti, la percezione della profondità e l’analisi dell’area circostante. Attraverso il rilevamento dei movimenti, la fotocamera e i sensori dei nuovi Phab2 vengono rilevati l’ambiente in 3D, mentre l’analisi dell’area circostante comunica allo smartphone la posizione e attraverso la percezione della profondità viene analizzato l’ambiente individuando le superfici e gli ostacoli.

11_Phab2_Pro_Hero_Shot
Lenovo PHAB2 Pro

Riportiamo nel nostro slideshow le specifiche degli smartphone proprio come sono state annunciate con l’infografica di Lenovo, e una serie di foto sulle possibilità che offrono le applicazioni disponibili al momento, destinate comunque a crescere di numero, in modo che le immagini possano parlare più di tanta teoria. Intanto segnaliamo che la Realtà Aumentata proposta da Lenovo arriva a prezzi accessibili, è davvero per tutti. Il modello migliore costerà, da settembre, 499 dollari. Siamo in attesa dei prezzi definitivi per il mercato italiano per tutti i nuovi PHAB2 ma possiamo anticipare intanto che PHAB2 Plus e PHAB2 dovrebbero avere prezzi decisamente inferiori.

Moto Z con Moto Mods

Oltre alla proposta Lenovo dei PHAB2 a Tech World di scena anche la nuova famiglia Moto Z con Moto Mods. Chi si ricorda l’esperienza con il telefonino Moto Razr, tanti anni fa si troverà famigliare con questa proposta, che dal punto di vista tecnologico non ha nulla a che vedere con la precedente, ma certo si disintgue per originalità.

Moto Z con Moto Mods segue in parte l’esempio di LG con l’esperienza del G5 e i Friends. E’ uno smartphone prodotto in alluminio aeronautico e acciaio inossidabile, sottilissimo per 5,2 mm di spessore, rivestito con uno strato idrorepellente che lo mette al sicuro da pioggia e versamenti di liquidi. Leggero, con un display Amoled Quad HD da 5,5 pollici e cpu Snapdragon 820.

Moto Z
Moto Z

Moto Z dispone di ben 4 Gbyte di Ram e fino a 64 Gbyte di storage interno, espandibile con una schedina microSD. il comparto fotografico prevede fotocamera posteriore con sensore da 13 MP, stabilizzatore ottico e autofocus laser, mentre la fotocamera frontale ha un sensore da 5 MP e un’ottica grandangolare per favorire i selfie. Anche in questo caso non manca il flash supplementare. Dovrebbe essere ben curato anche il comparto dell’autonomia con la possibilità di utilizzo di un giorno intero e una notte e la ricarica TurboPower che offre allo smartphone fino a otto ore di autonomia con appena 15 minuti di ricarica.

Chiaro che la vera novità per questo modello sono i Moto Mods. Sono accessori che permettono di trasformare Moto Z offrendo per esempio un sistema SoundBoost JBL per dare corpo ai suoni a una festa, ma è anche possibile trasformare lo smartphone in un videoproiettore cinematografico da 70 pollici, con Moto Insta-Share Projector, oppure semplicemente aggiungere una carica in più con Power Pack. I Moto Mod sono connessi allo smartphone tramite potenti magneti in modo da favorire la sostituzione rapida.

Moto Z
Moto Z

I Moto Mods possono essere sviluppati grazie al nuovo Moto Mods Developer Program, a disposizione di tutti e chi ci crede davvero ma ha bisogno di aiuto può chiederlo a Lenovo Capital and Incubator Group (LCIG) che stanzierà finanziamenti per le start-up che promuovono l’innovazione sulla piattaforma Moto Mods. Disponibile inoltre un finanziamento di 1.000.000 di dollari per la persona o l’azienda che darà vita al miglior prototipo di Moto Mods entro il 31 marzo 2017. I nuovi smartphone e Moto Mods saranno disponibili da settembre.

Per saperne di più leggi anche:

Lenovo PHAB2 e Moto Z

Image 1 of 18

Lenovo Phab2 Plus Specifiche

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore