L’Europa baciata dai Technical Consumer Goods

News

La quota di mercato dell’Europa, nell’ambito di Elettronica di Consumo, Telefonia, fotografia e Informatica, è arrivata al 19% contro il 18 del Nord America

L’Europa guadagna quote di mercato tra i prodotti Technical Consumer Goods (Elettronica di Consumo, Telefonia, fotografia e Informatica).

E’ quanto emerge da un’indagine realizzata da GfK Retail and Technology attraverso l’analisi dei dati di vendita di oltre 400 mila retailer in tutto il mondo, grazie al nuovo servizio “Digital World” appena lanciato in tutto il mondo.

Secondo i dati raccolti, all’interno del comparto Technical Consumer Goods, l’Europa nel 2009 ha totalizzato il 19% di quota di mercato contro il 18% del nord America.

Si prevede che, a chiusura 2009, le vendite delle tre principali categorie all’interno del comparto (telefoni cellulari, televisori e PC) aumenteranno in Europa del 2% rispetto al 2008, raggiungendo i 131 miliardi di dollari a valore, mentre il Nord America subirà un declino del 12%.

Negli Usa l’industria sta infatti pagando il contraccolpo della crisi finanziaria. Il mercato globale dei Technical Consumer Goods, pari a 681 miliardi di dollari nel 2009, è in diminuzione del 2% rispetto all’anno precedente, ma è comunque sempre positivo rispetto (+ 12%) rispetto ai dati registrati nel 2007.

Il Giappone ha visto la crescita più consistente (+19%) anche se nessuna regione ha accelerato il suo tasso di crescita rispetto al 2008.

Nei Paesi dell’Est Europa il mercato ha avuto invece una contrazione delle vendite (- 36% nel 2009 rispetto al 2008). In termini di prodotti, le vendite di TV LCD sono cresciute più velocemente delle attese, e hanno raggiunto un totale di 145 milioni di pezzi venduti nel 2009, in confronto ai 108 milioni venduti nel 2008.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore