Lexmark: il cloud alle Pmi? Il canale sta sperimentando

News
Fulvio Re, Lexmark

Il 24 aprile ha debuttato OfficeEdge, la nuova serie di prodotti multifunzione targati Lexmark, per Pmi e piccoli gruppi di lavoro all’interno di un’impresa. Ecco le novità per il canale

Per Lexmark, i rivenditori stanno lavorando ancora in via sperimentale con le Pmi alle prese con il cloud. Non è ancora tempo di parlare di business, come invece accade per le grandi imprese, per le quali il cloud è già visto come strumento di lavoro.

Oggi debutta OfficeEdge, la nuova serie di prodotti multifunzione targati Lexmark. Una novità che, come ha descritto Fulvio Re, Marketing Manager Lexmark Italia, rappresenta una novità sufficientemente economica, in chiave di costo per pagina e utile al segmento delle piccole e medie imprese.

Questi dispositivi si basano sulla nuova piattaforma business a getto d’inchiostro di Lexmark e sono realizzati con componenti avanzati che garantiscono elevata durabilità, prestazioni affidabili di una laser con la qualità di colore e la convenienza di una getto d’inchiostro. Ideale per piccoli gruppi di lavoro all’interno di un’azienda e per le piccole e medie imprese (Pmi), la serie OfficeEdge firmata Lexmark si compone di due nuovi modelli che presentano funzionalità per l’utilizzo in un ambiente di lavoro garantendo l’elevata qualità di stampa a colori tipica delle laser a un costo ridotto del 50%. I dispositivi multifunzione a colori Office Edge Pro5500 e OfficeEdge Pro4000 si caratterizzano per velocità, qualità e robustezza di stampa e di scansione.

I nuovi prodotti vantano una maggiore velocità di stampa rispetto a un multifunzione laser a colori di simil prezzo, fino a 21 pagine al minuto (ppm) in b/n e 14 ppm a colori, e un tempo di prima copia più breve rispetto a tutti dispositivi laser dello stesso livello che consente agli utenti di sprecare meno tempo nella fase di attesa per il completamento di un processo di stampa. Secondo una recente ricerca realizzata da Lexmark l’affidabilità è il requisito più importante per le stampanti utilizzate per scopi professionali. Il 72% degli intervistati (84% in Italia) considera proprio l’affidabilità come aspetto importante rispetto, per esempio, alla capacità di carta o all’efficienza energetica.

Al secondo posto si colloca la velocità di stampa considerata cruciale per quasi due terzi degli intervistati. Re comunica che questa percentuale occupa il terzo posto con il 64%. A seguire la qualità di stampa e il rendimento dei consumabili. La ricerca ha coinvolto 534 impiegati in nove stati differenti tra cui l’Italia ed è stata realizzata nel novembre 2011. Lexmark dopo aver lanciato Lexmark Business Solutions Dealer Programme, il nuovo programma di canale a livello Emea, lo scorso mese di febbraio si appresta a un altro cambio di modello. La forza vendita interna si sta preparando a un cambio di modello perché Lexmark sta affiancando alla vendita tradizionale anche quella in cloud.

L’evoluzione del programma di canale la spiega Re. “Abbiamo deciso di trasformare il programma di canale per due motivi: il primo per dare al dealer la possibilità di avere il software e soluzioni ah hoc e dare servizi ai clienti e poi per ritagliare l’offerta hardware per la vendita costo/pagina”. E poi corsi e formazione marketing “che permette di accedere al materiale che serve attraverso un canale online preferenziale”, continua Re.

Parlando poi più strettamente di cloud e di piccole imprese, Re anticipa che i rivenditori stanno lavorando sulla media piccola impresa “ma questo tipo di imprese sono ancora sperimentali sul cloud per cui parlerei di sperimentazioni e non di business sul cloud. A differenza di ciò, nelle grandi imprese il cloud è già visto come strumento di lavoro”, conclude Re.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore