L’home video in calo. Bene il Blu-ray e l’e-commerce

News

Secondo il rapporto Univideo 2013, i dati del mercato Home Video monitorato dall’istituto GFK nella prima metà del 2013, rispetto alla prima metà del 2012 le vendite calano dell’8,7% in volume e del 7,2% in valore, per un fatturato parziale di 74 milioni e 634mila euro. Si conferma la crescita del formato Blu-ray (+10,6% nel volume di vendite). Cresce anche il canale dell’e-commerce

Il mercato dell’home video è in calo. Secondo il rapporto Univideo 2013, i dati del mercato Home Video monitorato dall’istituto GFK nella prima metà del 2013.

Rispetto alla prima metà del 2012 le vendite calano dell’8,7% in volume e del 7,2% in valore, per un fatturato parziale di 74 milioni e 634mila euro. Si conferma la crescita del formato Blu-ray (+10,6% nel volume di vendite). Cresce anche il canale dell’e-commerce (+20,5% in volume, 13,3% dell’intero mercato), mentre cala il peso di negozi specializzati in tecnologia e in entertainment, ipermercati e supermercati. La classifica dei titoli più venduti nella prima metà del 2013 conferma un aumento di interesse nelle novità, con 8 nuovi titoli su 10 di cui 4 in testa (Breaking Dawn – parte 2, L’era glaciale 4, Lo hobbit e Skyfall).home video@shutterstock

Fra i generi crescono solo le serie tv (+10,7%), stabile l’animazione (-0,8%) e flettono i film (-9,7%).  Nel mirino di Univideo – fa sapere il presidente dell’associazione Roberto Guerrazzi – c’è anche il dilagare della pirateria, riguardo al quale si è espresso il presidente di Aie Marco Polillo auspicando che nella riunione  di questi giorni l’Agcom emani il nuovo regolamento a tutela del diritto d’autore: ”vogliamo colpire i grandi siti che si arricchiscono con la pubblicità scambiando dati illegalmente, non certo i singoli utenti – chiarisce Polillo all’Ansa – scaricare non è un diritto, vietarlo non è censurare”.

Proprio dalla rete viene l’unico dato decisamente positivo del rapporto presentato oggi: si tratta del mercato digitale, composto da Video On Demand ed Electronic Sell-through, che nel 2012 registra un +47,7% rispetto al 2011. Cala invece il fatturato di tutti gli altri canali di distribuzione: -14,7% per la vendita (nei negozi fisici e con l’e-commerce), un più lieve -11,9% per le edicole e un grave -30,7% per il noleggio. Nel complesso il settore della vendita conserva il ruolo principale nel mercato Home Video (57,2%, 240 milioni di euro), seguito da edicola (27,3%, 115 milioni), noleggio (12,4%, 52 milioni) e mercato digitale (3,1%, 13 milioni).

Nel calo generale di unità vendute del -9,2% (35 milioni di pezzi), si registra una crescita del formato Blu-ray (+7,2% in volume di vendite, -1,7% in valore), con un aumento di 900 titoli singoli venduti. Il film più venduto dell’anno è Breaking Dawn – parte 1, seguito da The Avengers e Madagascar 3. Fra i generi, domina il Film (62,7% del mercato), seguito da Animazione (23,5%) e Serie TV (7,3%, la tipologia che registra un calo minore in volume di vendite).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore