Lidl scopre la tecnologia della realtà aumentata per vendere sport

Retail
filiale Lidl
0 0 Non ci sono commenti

Lidl scopre l’interattività e la dinamicità della realtà aumenta per rendere più appetibile e significativo l’approccio alle vendite dei prodotti nei punti vendita. Fabrizio Maldari, Responsabile Ufficio Pubblicità Lidl Italia, ha spiegato la logica dell’ultima iniziativa: l’APP Lidlsportflyer, disponibile sia in App store che in Google Play

Cosa succede quando una catena della grande distribuzione conosciuta soprattutto per la rivendita di generi alimentari si avvicina pesantemente al mondo della tecnologia e scopre le app per rendersi più interattiva? Siamo nell’era dell’Iot e anche la grande distribuzione si sta trasformando in questa ottica. Si sta parlando di Lidl che di recente ha accostato uno strumento di promozione tradizionale, come il catalogo, al moderno, alla tecnologia della realtà aumentata per una specifica linea di prodotti. Sportflyer, Lidl

In particolare, scaricando l’APP Lidlsportflyer, disponibile sia in App store che in Google Play, è possibile accedere a contenuti inediti. Una volta avviata l’app è sufficiente individuare nel flyer i QR code accompagnati dall’icona di uno smartphone e inquadrare la doppia pagina con il proprio dispositivo mobile. Sullo schermo sarà immediatamente visualizzato il contributo video, tra cui alcuni tutorial che mostrano come sfruttare al meglio gli articoli sportivi Crivit in semplici lezioni fitness o veloci ricette che ricordano che non è necessario rinunciare al gusto per mantenersi in forma.

Ma per saperne di più e per capire l’accostamento tra Lidl e la tecnologia all’avanguardia, ChannelBiz ha rivolto qualche domanda a Fabrizio Maldari, Responsabile Ufficio Pubblicità Lidl Italia.Lidl – spiega – è da sempre attenta all’innovazione, tanto da farne un vero e proprio leitmotiv operativo che si ritrova in tutti gli ambiti aziendali. Dall’organizzazione dei punti vendita, agli strumenti forniti ai collaboratori, fino ai servizi orientati al cliente finale: la capacità di rinnovarsi è una costante evidente. La tecnologia della realtà aumentata rappresenta, infatti, solo un esempio di questo orientamento al futuro che porta l’azienda a essere protagonista di un percorso di evoluzione continua. Lidl si pone con curiosità nei confronti delle nuove tecnologie, specialmente nel campo della Gdo. La spiccata sensibilità per queste tematiche – prosegue – ha spinto l’azienda ad apportare nei propri punti vendita migliorie che non trascurano le ultime avanguardie in campo informatico con lo scopo di rendere le filiali sempre più efficienti e funzionali”. filiale Lidl

E sul futuro, Maldari vede l’apertura verso tecnologie della realtà aumentata ad altri prodotti o segmenti di offerta. “La realtà aumentata – continua – ha incontrato il mondo Lidl in occasione della realizzazione del catalogo natalizio “We love Christmas”, quando, tramite un’app dedicata, il pubblico ha potuto scoprire video ricette a base di prodotti Lidl marchiati Deluxe. Sulla scia di questa iniziativa, particolarmente apprezzata, si colloca lo Sportflyer 2016, ricco di contributi  multimediali a tema sportivo. Sicuramente questo format sarà applicato anche ad altre iniziative, in quanto l’interattività e la dinamicità dei contenuti rappresentano un plus per il largo pubblico”, conclude Maldari.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore