Lo show di Apple tra nuovi iPhone, un nuovo iPad e la tv che sfida la tradizionale

News

L’evento Apple del 9 settembre ha mostrato i due nuovi iPhone, il 6S e il 6S Plus, il nuovo iPad Pro e la Apple Tv. Per Apple Watch nasce una collaborazione con Hermes

Tanto simili, ma molto diversi rispetto al modello precedente. Stiamo parlando di iPhone. Apple ha stupito anche quest’anno. Forse ancora di più rispetto ai precedenti anni, ma un po’ ce lo si aspettava.

L’edizione appena passata è partita sotto una buona stella, carica di aspettative, di novità e, se volgiamo, di rilanci abbastanza esplosivi che facessero ‘parlare’. Dopo un periodo non troppo positivo, almeno borsisticamente parlando, dopo una situazione sulla quale ci si interroga ancora, ma non troppo, su una mail che Tim Cook, ceo, avrebbe diffuso a Borse ancora aperte, rassicurando il popolo degli investitori sulla solidità aziendale, di fatto, tranqullizzando i listini, ecco il cuore della mela: le novità lanciate ieri, quando in Italia era sera.

I due nuovi iPhone, tanto raccontati e la nuova Apple Tv. E si parla già di sfida alla tv tradizionale: il “futuro della tv è nelle app”. Ansa riporta che Apple si è lanciata alla conquista dei clienti aziendali, presentando l’iPad Pro, “il più potente mai creato” e “la più chiara espressione della nostra visione del futuro dei personal computer”.

Tim Cook
Tim Cook

Cook sale sul palco del Bill Graham Civic Auditorium, quello in cui Steve Jobs presentò Apple II, e annuncia un nuova svolta per Cupertino, che passa anche per l’iPhone 6S e l’iPhone 6S Plus che, afferma, sembrano simili al modello precedente, ma sono “completamente diversi”.
E per gli Apple Watch arriva la collaborazione con Hermes.

Apple tiene inchiodati alle sedie per due ore e presenta due manager di Microsoft e Adobe, rispettivamente Kirk Koenigsbauer e Eric Snowden. Obiettivo mostrare tutte le potenzialità del nuovo iPad Pro, un iPad col pennino, con schermo da 12,9 pollici e che promette prestazioni da pc da tavolo. Si tratta del “display più avanzato che abbiamo mai creato” afferma Phil Schiller, sottolineando che il nuovo iPad è l’80% più veloce dei pc portatili attuali e il 90% più potente per quanto riguarda la grafica.

Il nuovo nato della famiglia iPad sarà disponibile a novembre a partire da 799 dollari. Fra le novità la tastiera ‘smart’ e soprattutto l’Apple Pencil, la penna intelligente che rappresenta una delle “tecnologie più avanzate” e che consente di “toccare fino al singolo pixel” e di modulare il tocco rendendo possibile scrivere e disegnare con grande precisione ed efficacia.

Una nuova sfida arriva però anche nei salotti, dove Apple lancia ufficialmente ‘il guanto’ alla tv tradizionale presentando la nuova Apple Tv: con un telecomando nuovo, touch, e Siri, l’assistente virtuale ad aiutare, è possibile navigare su contenuti di diverse piattaforme non solo iTunes. E’ possibile infatti accedere a Netflix, Hulu e Hbo anche se l’elenco è destinato ad allungarsi. Ma non solo tv tradizionale, il nuovo dispositivo Apple è anche console con attenzione ai giochi, interattivi e ai quali sono ammessi piu’ giocatori.Apple, Cupertino@shutterstock

L’Apple Tv ha un sistema operativo separato, tvOS realizzato proprio per i salotti ed anche un sistema ad hoc per lo shopping online, a partire dalla moda. I nuovi nati della famiglia iPhone, il 6S e il 6S Plus, sono gli ultimi a essere presentati. “Le vendite crescono” più di quelle del mercato degli iPhone, e anche in Cina – rassicura Cook ripreso dall‘Ansavolano. “L’iPhone 6 e’ l’iPhone più popolare di sempre, sono i più amati” afferma Cook, sottolineano che per i nuovi modelli “l’unica cosa che è cambiata: è tutto”, per rispondere al meglio alle richieste dei clienti. I nuovi iPhone, in vendita dal 25 settembre con la possibilità di ordinarli dal 12 settembre, hanno la nuova tecnologia 3D Touch e una nuova fotocamera da 12 Megapixel che consente foto migliori, con l’introduzione anche del sistema ‘Live Photo’, le immagini animate, e la possibilità di girare video in 4K.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore