Lo smartphone diventa tessera bancomat

News
shutterstock_pos, pagamento elettronico, bancomat@shutterstock

La soluzione Wincor Nixdorf consente al cliente della banca di effettuare il prelevamento sul proprio smartphone, ricevendo come conferma un codice QR per la transazione

La tessera bancomat è sostituita dallo smartphone. E’ questa una delle ultime novità presentata da Wincor Nixdorf.

Grazie alla nuova soluzione, i clienti potranno prelevare contanti dagli sportelli automatici utilizzando il proprio dispositivo smartphone invece della tessera bancomat.

Per realizzare questa soluzione, Wincor Nixdorf ha potenziato l’applicazione PC/E Mobile Cash per Android e iOS presentata a ottobre 2012. L’applicazione gestisce l’erogazione del contante in modo sicuro e veloce.

Per iPhone, Wincor Nixdorf è il primo fornitore di sportelli bancomat a integrare il servizio in Apple Passbook utilizzando i pass di Apple. Una funzione analoga per gli utenti di Android è stata integrata direttamente nell’app Wincor Nixdorf.

Il cliente della banca predispone il prelevamento comodamente e velocemente sul proprio smartphone, ricevendo come conferma un codice QR per la transazione. Se necessario, l’app può indicare anche il percorso per raggiungere lo sportello Bancomat più vicino provvisto di servizio Mobile Cash.

Altrettanto facile l’operazione di prelevamento allo sportello: il cliente deve semplicemente selezionare la funzione Mobile Cash ed effettuare la transazione predisposta in precedenza sullo smartphone.

Il codice QR, memorizzato in Apple Passbook o nell’app PC/E Mobile Cash di Wincor Nixdorf, viene letto presso lo sportello Bancomat in sostituzione della procedura di autenticazione tramite tessera.

Qualora si desideri un ulteriore livello di sicurezza, è possibile prevedere l’inserimento di un PIN per la transazione.
Per quanto riguarda la banca, sono sufficienti poche estensioni per implementare la soluzione. A seconda della configurazione corrente, potrebbe essere necessario aggiungere un lettore di codici a barre per il riconoscimento del codice QR.

Dovrà inoltre essere installato un software client sulle macchine per supportare la nuova funzione. PC/E Transaction Safe, un componente server facilmente integrabile in ambienti software esistenti, gestisce la comunicazione con gli altri sistemi della banca. La nuova soluzione è già disponibile in tutto il mondo per progetti pilota presso alcuni istituti bancari. Su richiesta, nell’app per Android il codice a barre può essere sostituito dalla comunicazione NFC.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore