LogicNow: un aiuto ai Msp per tenere sotto controllo i costi dei clienti

News
Google, Amazon e Facebook: marchi credibili per fondare una banca

Active Discovery, la nuova funzionalità di MAX RemoteManagement, rileva dispositivi, come server, stazioni network, stampanti, router, switch, NAS, dispositivi mobili e qualsiasi altro elemento della rete, connesso via cavo o in wireless e aiuta i Msp a tenere sotto controllo i costi dei clienti

Un aiuto ai managed service provider (Msp) per permettere loro di tenere sotto controllo quali dispositivi siano realmente connessi alla rete del cliente e quanti di questi devono essere gestiti evitando interventi correttivi, servizi non necessari e fatturazioni inaccurate.

LogicNow ha pensato a questo è ha lanciato Active Discovery, la nuova funzionalità di MAX RemoteManagement, un prodotto della suite di prodotti MAXfocus, la piattaforma per i provider di servizi gestiti (Msp) e supporto It. Active Discovery automaticamente rileva e identifica qualsiasi dispositivo attivo sulla rete che si sta monitorando, garantendo una copertura.

LogicNow

Active Discovery di Max RemoteManagement garantisce una visibilità maggiore e aggiornata in tempo reale, eliminando il rischio di attacchi alla sicurezza attraverso dispositivi non gestiti, inoltre tutela il lavoro e la produttività del cliente, indipendentemente dal dispositivo che questi sceglierà di utilizzare. Questa nuova tecnologia aiuta a tenere sotto controllo i costi e le previsioni di spesa, permettendo agli Msp di individuare esattamente quanti dispositivi sono realmente connessi alla rete del cliente e quanti di questi devono essere gestiti, evitando interventi correttivi, servizi non necessari e fatturazioni inaccurate.

Active Discovery rileva velocemente dispositivi, come server, stazioni network, stampanti, router, switch, NAS, dispositivi mobili e qualsiasi altro elemento della rete, connesso via cavo o in wireless. Gli Msp potranno anche individuare e classificare qualsiasi dispositivo connesso a qualsiasi subnet mask gestita e raccogliere informazioni come indirizzo LAN, IP, sistema operativo utilizzato, versione e nome dell’host, oltre a scoprire nuovi dispositivi non appena si connettono alla rete e visualizzare quando si disconnettono.

“Visualizzare completamente e in tempo reale la rete del cliente è essenziale perché gli MSP offrano un servizio e un’experience di alto livello”, ha dichiarato Alistair Forbes, General Manager di LogicNow. “Abbiamo creato Active Discovery per rispondere alle esigenze dei clienti e semplificare i processi di rilevazione e gestione dei dispositivi connessi alle reti, per offrire un servizio più puntuale e una fatturazione accurata. I dispositivi sconosciuti e non gestibili possono veicolare rischi latenti per la sicurezza, e il ruolo di un MSP è difendere la rete del proprio cliente, indipendentemente dai cambiamenti del suo profilo d’utilizzo e dell’accesso.

Alistair Forbes
Alistair Forbes

Gli MSP si trovano inevitabilmente a monitorare sempre più dispositivi, e devono essere in grado di agire in modo puntuale e fatturare correttamente a seconda dei servizi forniti. Il nostro prodotto, con un unico pannello di controllo fruibile attraverso la piattaforma MAX RemoteManagement, mira a offrire agli MSP una visibilità completa e dettagliata di tutti i dispositivi di cui sono responsabili, per questo Active Discovery è davvero una funzionalità a valore aggiunto per la nostra piattaforma”, ha concluso Forbes. L’upgrade è disponibile da subito a livello globale per i nuovi clienti e per chi è già registrato o si registrerà su MAX RemoteManagement.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore