Microsoft a caccia di sviluppatori delle apps per Windows 8

News
formazione, meeting@shutterstock

Microsoft, in occasione della BUILD developer conference, ha rilasciato l’SDK di Windows Phone 8. Microsoft è impegnata in una massiccia campagna per conquistare gli sviluppatori che realizzeranno le apps per Windows 8, RT e Windows Phone 8

Con quattro milioni di aggiornamenti in quattro giorni per Windows 8, l’upgrade a Windows 8 sta funzionando. Adesso Microsoft è impegnata in una massiccia campagna per conquistare gli sviluppatori che realizzeranno le apps per Windows 8, RT e Windows Phone 8.

A questo proposito, Microsoft, in occasione della BUILD developer conference, ha rilasciato l’SDK di Windows Phone 8. La nuova release supporta i chip multicore e soprattutto la tecnologia NFC, che avrà un ruolo cruciale nei pagamenti mobili o wireless, ormai dietro l’angolo anche in Italia, come dimostrano le iniziative Near Field Communication (Nfc) di Vodafone e Poste Mobile, con Milano apripistanei test di pagamenti contactless con lo smartphone.

Windows Store per Windows 8 e RT
Windows Store per Windows 8 e RT

I cinque punti di forza di Windows Phone 8 (Wp8) si possono sintetizzare così: l’utilizzo dell’NFC come tecnologia per la trasmissione dati in prossimità, a partire dai pagamenti mobili; L’Angolo dei bambini, in cui blindare l’uso di alcune aree della piattaforma (musica, giochi, apps) per  più piccoli; fasce di prezzo per tutte le tasche, da 299 euro (Htc 8S) a 599 euro; l’esperienza di un unico Windows, con il look-and-feel delle mattonelle aggiornate (i Live Tiles), che spopolano dal desktop Windows 8 ai tablet Windows 8 o RT, fino agli smartphone Windows Phone 8; il cloud di SkyDrive, con 7 Gb di storage gratuito, per rendere i documenti accessibili e modificabili ovunque, da Pc, smartphone e tablet.

Duemila sviluppatori si sono riuniti alla “BUILD developer conference”, l’evento Microsoft che sfida la Worldwide Developer Conference a(Wwdc) di Apple e Google I/O. Ad ogni sviluppatore è stato dato un tablet Microsoft Surface e 100 gigabytes di spazio gratuito per lo storage online su SkyDrive onlin. Il partner hardware di Microsoft, Nokia, ha aggiunto uno smartphone Lumia 920 con piattaforma Windows Phone 8. L’evangelizzazione di Microsoft parte qui: l’obiettivo è conquistare gli sviluppatori e realizzare un ricco ecosistema di apps su Windows Store.

Su Windows Store sono già presenti le applicazioni di Netflix, il New York Times e Angry Birds Space di Rovio, però mancano ancora sia l’app di Facebook che di Twitter, due apps che anche Apple iOS ha integrato solo in tempi recenti. Microsoft afferma di puntare sulla qualità delle apps piuttosto che sulla quantità. Il micro-blog Twitter ha promesso che l’app nativa per Windows arriverà nei prossimi mesi. Invece Facebook non ha annunciato date, anche se Microsoft è un investitore di minoranza da molti anni.

Il cloud  di Azure fa parte della strategia di Microsoft nella strategia per sostenere le Windows apps, con i dati archiviati su server in remoto. Microsoft afferma che è semplice sviluppare apps per Windows, visto che è superfacile integrare i client mobile nelle applicazioni.

Agli sviluppatori titubanti a sviluppare per una terza piattaforma, dopo iOS e Android, Microsoft risponde di contare su 670 milioni di macchine su cui gira già Windows 7. Ballmer prevede entro l’anno prossimo 400 milioni di nuovi dispositivi con i nuovi Windows, inclusi PC, tablet e smartphone. Dopo i 4 milioni di upgrade in quattro giorni, Microsoft può tirare un sospiro di sollievo. C’è aria di ‘re-Microsofting’, dopo anni di dominio Apple, anche fra gli sviluppatori esperti di JavaScript e HTML5. Anche perché chi comprerà Windows 8, cercherà le apps Windows 8: un nuovo fiorente mercato sta per aprirsi. E gli sviluppatori non vogliono perdersi la nuova onda, da cui trarre importanti guadagni.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore