Microsoft svela Apollo, Windows Phone 8

News
Windows phone 8

Al Windows Phone Developer Summit di San Francisco, Microsoft svela Windows Phone 8, nome in codice Apollo, che uscirà in autunno sui nuovi smartphone

Microsoft svela Windows Phone 8, nome in codice Apollo, che uscirà in autunno sui nuovi smartphone. L’annuncio arriva dal Windows Phone Developer Summit di San Francisco, l’evento che raccoglie gli sviluppatori.

WP8 supporta la microSD card rimovibile per espandere i memory slot, risoluzione HD da 1280×720 e 1280×768 e 720p HD su schermi WXGA, e cioè sia in 15:9 che in 16:9. Inoltre Internet Explorer 10 sarà il browser di Windows Phone 8. Apollo cambia la Start Screen, che diventa configurabile e personalizzabile, e i mattoncini, i live Tiles, saranno ridimensionabili su misura, non solo grandi o medi, ma anche in miniatura; Microsoft ha anche introdotto nuovi colori per la Start screen. Microsoft soprattutto aggiunge l’aggiornamento dell’OS over-the-air e la tecnologia delle mappe di Nokia, con il turn-by-turn.

Microsoft annuncia il codice nativo, atteso dagli sviluppatori per realizzare apps per Windows Phone Marketplace. La piattaforma sviluppo di giochi nativi sarà basata su DirectX. Inoltre le applicazioni saranno in grado di accedere agli acquisti in-app.

Microsoft supporta anche la tecnologia NFC (near field communication). NFC sarà collegato a una “Secure SIM“. Windows Phone 8 avrà un portafoglio digitale. Integrerà servizi di terze parti nelle apps. Microsoft ha offerto una demo dell’operatore francese Orange con i pagamenti mobili. Il borsellino elettronico, con PIN per proteggere gli acquisti, includerà coupon digitali, supporterà carta di credito e debito, oltre a PayPal.

Mary Jo Foley, acuta e brillante Microsoft watcher da una vita, ha commentato che l’evoluzione della piattaforma di Microsoft va nella direzione giusta. Ha un solo difetto: gli smartphone Mango non potranno aggiornarsi ad Apollo. Nessun modello attuale di Windows Phone, neanche l’ultimo Nokia Lumia, potrà essere aggiornato alla prossima versione di Windows Phone 8, che sarà disponibile in autunno, sui prossimi modelli dei partner Microsoft nel Mobile. Il motivo? Hardware: Windows Phone 8 è dedicato a smartphone multicore con tecnologia NFC integrata. Gli attuali modelli con piattaforma Microsoft potranno però aggiornarsi a Windows Phone 7.8, la prossima release che porterà sugli smartphone la user experience di Apollo.

Ora passiamo alle novità positive dell’annuncio di Microsoft: il supporto al multicore, alla tecnologia NFC, il nuovo Windows Phone core, fondato su Windows e non Windows Embedded Compact; Micro SD card storage removibile; crittografia; secure boot; il supporto alle risoluzioni schermo 1280×768 e 1280×720, oltre al tradizionale 480X800. Ma soprattutto Microsoft ha introdotto una nuova dimensione di tile, quella piccola, che potrà affiancarsi alle dimensioni grandi e medie. La nuova UI non avrà più un vuoto, ma sarà tutta ricoperta da Tile.

Un’altra buona notizia è l’ufficializzazione delle 100 mila apps su Windows Phone Marketplace. Saranno presto ammesse anche le applicazioni Chase e PayPal, mentre sono già disponibili Words with Friends e DrawSomething. Il Marketplace di Windows Phone sarà disponibile in 50 lingue (il doppio di oggi) e in 180 paesi, il triplo attuale. Nokia Lumia hanno apps dedicate, targate Nokia: la condivisione contenuti su DLNA, Nokia Maps, Nokia Music 3.0 con Mix Radio, Nokia Drive e gli extra fotocamera (che include la modalità panorama, lo scatto a raffica e il GroupShot per cercare il sorriso più smagliante e gli occhi aperti nelle foto di gruppo). Camera Extras e Counters arriveranno negli Usa e in Cin dal 22 giugno, e negli altri paesi da luglio.

Capitolo Skype: il Voip non è ancora integrato in modalità nativa in Apollo. Ma anche Skype beneficerà del miglioramento della fondazione di tutte le apps di terze parti. Potrà integrare le chiamate VoIp al menu delle telefonate, in modo che la chiamata Skype non appaia diversa da altre chiamate. L’NFC, che Microsoft chiama Tap + Share, ha anche usi ludici: per condividere Url, leggere tag, scambiarsi biglietti da visita, poster o menu.

Sul versante del riconoscimento vocale, Microsoft ha offerto una dimostrazione del programma di voice recognition, TellMe, in cui l’utente potrebbe ordinare comandi a un’app, in questo caso Audible. Audible sfrutta le API vocali di Microsoft per costruire una modalità comando nell’app per Windows Phone. Abilitando il command mode, si potranno lanciare, mettere in pausa, bloccare ed effettuare il resume di media con i comandi vocali.

Da Apollo in poi gli aggiornamenti saranno over-the-air. E con Windows Phone 8, ogni cliente Windows Phone otterrà l’accesso per ciascun update ogni 18 mesi. Con Apollo, Windows Phone diventa finalmente competitivo con la concorrenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore