Motorola spinge su Linux

News

La società di telefonia prevede di usare sempre più il sistema operativo open source sui propri cellulari.

I telefoni cellulari marchiati Motorola saranno sempre più equipaggiati con il sistema operativo Linux. La società ha infatti annunciato che nel giro di un paio d’anni almeno il 50% della propria offerta sarà basata sul sistema open source. A conferma di ciò, il nuovo modello a conchiglia E895, presentato da Motorola in questi giorni, che sarà disponibile forse già a fine anno nei paesi asiatici e a seguire anche negli altri continenti. Oltre a Linux, il nuovo modello integra una fotocamera da 1.3 Megapixel e funziona da player Mp3. A detta degli esperti, Linux potrebbe avere una forte crescita nella telefonia nel prossimo biennio 2006/2007. Motorola ha già annunciato di voler introdurre Linux non solo sui telefoni di fascia media, ma anche sui modelli di primo prezzo. Questo però non pregiudica in alcun modo l’utilizzo di Java, che secondo la società rimane fondamentale soprattutto sul fronte delle applicazioni.