Nasce Assoconservatori Accreditati

News
1 1 Non ci sono commenti

Obiettivo di Assoconservatori Accreditati, una sezione di Assintel – Confcommercio, è tutelare il mercato da sistemi di gare pubbliche inquinati da logiche che non tutelano la qualità e la libera concorrenza

Nasce Assoconservatori Accreditati, una sezione di Assintel – Confcommercio, dedicata alle imprese private accreditate in AgID per i servizi di conservazione digitale dei documenti. Obiettivo di questa ‘sezione’ è tutelare il mercato da sistemi di gare pubbliche inquinati da logiche che non tutelano la qualità e la libera concorrenza.

I numeri di cui si sta parlando sono interessanti: ci sono circa 60 operatori privati che dopo un laborioso processo di accreditamento sono oggi abilitati a concorrere nelle gare pubbliche per la conservazione digitale dei documenti. A seguito dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica verso la PA, a oggi 750mila imprese hanno inviato quasi 39 milioni di fatture in formato elettronico a 23mila Enti pubblici. Questo ha innescato un ulteriore processo di re-ingegnerizzazione dei processi aziendali esteso al mercato B2B, anche se i numeri sono per ora ancora modesti. smaterializzazione, fattura elettronica, documenti

La criticità sta nelle regole di ingaggio e gestione che culmina in gare pubbliche il cui unico criterio è il ribasso delle tariffe: tema assai noto da anni, in cui grossi player – spesso in-house e/o soggetti pseudo-pubblici – concorrono con offerte al massimo ribasso (anche fino al 60%) e poi subappaltano a Pmi private, a loro volta costrette a lavorare senza marginalità, a discapito della qualità minima del servizio.

“Così si ammazza il mercato”, commenta Giorgio Rapari, Presidente di Assintel, “soffocando le eccellenze dell’ICT italiano che hanno tutte le carte in regola per dare il loro contributo alla digitalizzazione del Paese”. “Il nostro obiettivo è quello di essere rappresentati come stakeholder in tutti i tavoli istituzionali di riferimento, per tutelare il mercato da azioni che penalizzano la concorrenza o che rilanciano al ribasso la qualità dei servizi minimi offerti”, così commenta Giovanni Maria Martingano, Consigliere Assintel coordinatore di Assoconservatori Accreditati. banca, sportello online, digital bank@shutterstockCi sono già alcune azioni concrete che fin da subito Assoconservatori sta progettando, dai contributi alla legge di stabilità a miglioramenti al Codice Appalti e al Codice dell’Amministrazione Digitale, attivando tavoli di confronto e dialogo con gli attori pubblici coinvolti, pronta – se ce ne fosse la necessità – anche a spingersi fino ad azioni legali, qualora i criteri di libero mercato non venissero garantiti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore