Nasce CrowdFundMe, piattaforma di equity crowdfunding come vuole Consob

News
0 0 Non ci sono commenti

L’11 luglio 2016 nasce il portale CrowdFundMe il sistema permetterà di acquistare quote societarie per un valore superiore a 499 euro senza doversi recare in banca per la validazione, il perfezionamento dell’investimento e concludendo tutta l’operazione online

Sottoscrivere quote e finanziare una startup. L’11 luglio 2016 nasce il portale CrowdFundMe, piattaforma di equity crowdfunding per startup innovative, primo esempio a integrare la nuova procedura di investimento approvata da Consob: il sistema permetterà di acquistare quote societarie per un valore superiore a 499 euro senza doversi recare in banca per la validazione, il perfezionamento dell’investimento e concludendo tutta l’operazione online.

In Italia le startup innovative sono oltre 5.949, un bacino con enormi potenzialità di sviluppo: danno lavoro a 22 mila persone, fatturano 349 milioni di euro e quasi un quarto di esse è guidata da giovani under35; se possono sembrare cifre relativamente basse, è facile pensare che potrebbero crescere esponenzialmente con un sostegno maggiore. La mancanza di opportunità di finanziamento, però, porta alla mortalità di una startup su due nel giro dei primi 24 mesi.startup, shutterstock

L’equity crowdfunding è un’opportunità fondamentale perché permette di raccogliere finanziamenti anche da piccolissimi investitori (su CrowdFundMe si parte da un minimo di 250 euro): un’alternativa ai business angels e ai fondi di investimento che in Italia investono molto poco nelle startup. In Italia le startup innovative sono oltre 5.949, un bacino con enormi potenzialità di sviluppo: danno lavoro a 22 mila persone, fatturano 349 milioni di euro e quasi un quarto di esse è guidata da giovani under35; se possono sembrare cifre relativamente basse, è facile pensare che potrebbero crescere esponenzialmente con un sostegno maggiore. La mancanza di opportunità di finanziamento, però, porta alla mortalità di una startup su due nel giro dei primi 24 mesi.

L’equity crowdfunding è un’opportunità fondamentale perché permette di raccogliere finanziamenti anche da piccolissimi investitori (su CrowdFundMe si parte da un minimo di 250 euro): un’alternativa ai business angels e ai fondi di investimento che in Italia investono molto poco nelle startup. “È facile prevedere che questa novità, da noi battezzata Clicca&Investi (per enfatizzare la semplicità dell’operazione) si tradurrà in un forte incremento degli investimenti in startup: non è un caso infatti che la media degli investimenti per singolo finanziatore si attesti oggi intorno proprio alla cifra di 499 euro”, sottolinea Tommaso Baldissera Pacchetti, fondatore di CrowdFundMe. “La precedente procedura, macchinosa e onerosa dal punto di vista del tempo, portava molti investitori ad abbandonare l’investimento: la modifica approvata da Consob ed operativa a breve su CrowdFundMe rappresenta una svolta nel mondo delle startup, che in Italia spesso non sono decollate proprio per la mancanza di finanziamenti”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore