Nasce il Solution Center di Lutech che coccola Emc, Cisco e Vmware

Strategie

Lutech apre le porte del Solution Center attraverso il quale i clienti e i prospect possono toccare con mano le soluzioni virtualizzate sviluppate da Emc, Cisco e Vmware

“Basta osservare la cifra spesa da Hp per acquistare una società come 3Par per capire l’interesse delle aziende verso lo storage virtualizzato. E’ decisamente un segnale”. Con questa parole, Nino D’Auria, amministratore delegato di Lutech, un passato recente in Emc, ha aperto le porte della società per mostrare il frutto dell’investimento fatto assieme a Emc, Cisco e Vmware e culminato nell’Emc Velocity Solution Center italiano situato presso Lutech a Cologno Monzese (Mi). “Lutech, come system integrator, parla al mercato ponendosi come interlocutore/consulente per le società che vogliano affrontare un percorso di virtualizzazione/cloud”, spiega D’Auria. 

Il Solution Center di Lutech permetterà a clienti e prospect di avvicinarsi alle soluzioni di virtualizzazione sviluppate da Emc, in collaborazione con Cisco e Vmware e di avere, direttamente in Lutech, il supporto di un manager Emc, Vmware o cisco.

In particolare, nei lab i clienti potranno testare i Vblock infrastructure Packages, piattaforme di infrastrutture It ingegnerizzate, integrate e convalidate congiuntamente da Cisco, Emc e Vmware. Di piattaforme di infrastrutture It e di alleanza tra i tre vendor se ne è ampiamente parlato lo scorso anno, quando i piani strategici di business delle tre società, singolarmente considerate, cominciarono a convergere verso la novità dei Vblock, appunto, il ‘ figlio’ della loro collaborazione. 

Durante Momentum Europe 2009, Emc svelò qualche dettaglio in più sulla collaborazione con Cisco e Vmware e, dalle pagine di eWEEKeurope, si precisava che con “l’introduzione dei Vblock Infrastructure Packages, l’allenza Virtual Computing Environment fornirà ai clienti un possibile approccio per razionalizzare e ottimizzare le strategie It inerenti il private cloud. I Vblock Infrastructure Packages, che costituiscono la prima offerta congiunta, sono pacchetti infrastrutturali integrati, testati, convalidati e pronti all’uso che coiniugano le tecnologie di virtualizzazione, networking, computing, storage, sicurezza” dei tre vendor.

E quello annunciato da Lutech è un ulteriore passo verso quella strategia dichiarata lo scorso anno. “Il Solution Center – prosegue D’Auriademoltiplica gli sforzi del cliente e mette a disposizione metodologie per affrontare un percorso di valutazione in una logica di business. Nel solution center – continua – ci sono persone preparate che possono consigliare i clienti, e aiutarli a realizzare sessioni strutturate”.

E come settori di mercato a cui Lutech si rivolge ci sono i mercati verticali, in primis il mondo sanitario, ma anche la finanza e il settore pubblico, come spiegò D’Auria in un’intervista rilasciata a eWEEKeurope a fine marzo 2010: “Stiamo pensando a una divisione specializzata nel settore che non ha gli stessi tempi dell’industria. La PA locale ha dimostrato autonomia di spesa”, disse.

Nel contesto dei mercati verticali, Lutech ha già definito un calendario di workshop verticali che avranno inizio a ottobre prossimo. Lutech si è evoluto nel corso di questi ultimi dieci anni e Michele Ferrara, capo delle vendite indirette di Emc spiega questa evoluzione associata alla strategia di canale di Emc.

Da circa tre anni ci eravamo dati la priorità di far evolvere, nell’ambito del nostro partner program, una selezione di partner che rappresentasse l’eccellenza nell’ambito della system integration. In Lutech – continua Ferrara avevamo visto il Velocity Solution Center italiano perché aveva già le competenze e le certificazioni per rappresentare il primo solution center italiano”.

Ferrara assimila il solution center Lutech agli executive breafing center di Emc, che sono due: a Boston e a Cork in Irlanda, dove il cliente “può toccare con mano e testare una soluzione con l’alta probabilità che quella prova si traduca in una vera implementazione. In Lutech abbiamo voluto riproporre il concetto di breafing center presso i partner affinché potessero fare consulenza e implementare le soluzioni”, conclude Ferrara.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore