Nel 2017 le vendite di semiconduttori sono sopra i 400 miliardi di dollari

News
Dal 2020 il 40% delle attività Data Science sarà automatizzata

Gartner sottolinea come una carenza di prodotti Memory stia provocando una forte spinta ai ricavi nel mercato dei semiconduttori che nel 2017 hanno fatto alzare le vendite di oltre il 16%

Nel 2017, per la prima volta, i ricavi mondiali del mercato dei semiconduttori supereranno i 400 miliardi di dollari facendo un balzo del 16,8%.

E’ quanto sottolinea Gartner. “Una carenza di prodotti ‘Memory’ sta provocando una forte spinta ai ricavi nel mercato dei semiconduttori”, afferma Andrew Norwood, Research Vice President di Gartner. “I venditori di prodotti ‘Memory’ hanno potuto aumentare il prezzo di Dram (un tipo di Ram) e Nand (un tipo di memoria flash), aumentando così i guadagni e i margini”. Con una previsione di crescita del 52% per il fatturato del mercato ‘Memory’, il fornitore per eccellenza di questo tipo di prodotto è Samsung che potrebbe quindi cogliere l’occasione per scalzare Intel dalla posizione di leader di mercato dei microchip che detiene dal 1992.fatturato, risultato, andamento, vendite@shutterstock

Oltre a Gartner, le conferme sono arrivate anche da Wsts, organo che fornisce statistiche di mercato per l’industria dei semiconduttori, le cui stime indicano che nel 2017 le vendite mondiali di microchip saranno pari a 377,8 miliardi di dollari. Un importo che potrebbe rispecchiare le vendite annuali più alte del settore dal 2010, con un incremento dell’11,5% rispetto a quanto realizzato nel 2016.

Questo trend riflette la crescita attesa in tutte le principali categorie di prodotto, in primis i “Memory” con uno sviluppo stimato del 30,4 per cento. Le stime di Wsts prevedono inoltre un aumento annuale in tutti i principali mercati nel 2017: Asia Pacifico (+12,4%), America (+12,2%), Europa (+8,7%) e Giappone (+6,6%).

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore