Non benissimo, ma comunque meglio del mercato

News

I dati preliminari relativi allo scorso anno, mostrano per Cdc un netto miglioramento con una decisa diminuzione dei debiti

Nel pre-consuntivo reso noto dal distributore toscano è significativamente migliorata la posizione finanziaria netta che registra ora 16,5 milioni di euro – da oltre 36 milioni di euro del 2001 -, determinando una significativa diminuzione del rapporto debito/fatturato, oggi pari a 3,2 punti percentuali contro il 7% del precedente esercizio.
Nonostante una leggera flessione pari al 4% del fatturato, attestatosi a 488 milioni di euro, il trend di Cdc risulta comunque migliore rispetto allandamento complessivo del mercato dei Pc, in diminuzione, secondo Sirmi, del 7% in termini di unità e dell11% come entrate.
Considerando invece il core business della distribuzione It, il calo di Cdc è di circa il 3%, con un aumento delle proprie quote di mercato dal 18 al 21% nel segmento consumer, dove, sempre da fonte Sirmi, Cdc detiene il primo posto in classifica sul mercato italiano. Il ritorno alla redditività operativa e la sostanziale tenuta del fatturato del core business – ha affermato il presidente Giuseppe Diomelli – dimostrano la solidità del nostro gruppo nellattuale situazione di mercato molto negativa. Cdc nella sua rifocalizzazione, ha colto lopportunità di entrare nei nuovi segmenti di mercato dei grandi clienti e della pubblica amministrazione…