Novell porta gli Isv verso le software appliance

News

Novell, in partnership con Strhold e il supporto di Infracom, lancia un programma dedicato agli Independent software vendor. Gli obiettivi sono: accelerare il ciclo di vendita, ridurre i costi di supporto post vendita ed estendere le applicazioni verso il cloud computing

“Appliance come motore del cambiamento. Perché questo programma dedicato agli Isv? Per accelerare il ciclo di vendita, attraverso le appliance e aiutando gli Isv a concentrarsi sulle funzionalità e sulle qualità dei propri prodotti. così facendo, si accorciano i tempi dedicati alla prevendita anziché perdere tempo a supportare diversi sistemi operativi”. Esordisce così Carlo Baffè, Isv Manager Novell Italia, alla presentazione del nuovo programma Isv per Suse Linux Enterprise, realizzato in collaborazione con Strhold, value partner distributor e Infracom, società che eroga in outsourcing servizi integrati It e Tlc.

L’obiettivo che le tre società si sono prefissate è quello di traghettare e facilitare la strada degli Isv alla volta delle software appliance e del cloud computing. E proprio quest’ultimo rappresenta una delle motivazioni chiave riportata da Baffè. “oltre all’estensione verso il cloud computing Novell vuole aiutare gli Isv anche a ridurre i loro costi per il supporto perché buona parte dei costi per il support tecnologico da parte degli Isv arrivano da una cattiva installazione. Con un’appliance definita – spiega BaffèGli Isv possono andare dai loro clienti con una soluzione pronta e gli stessi Independent software vendor devono solo preoccuparsi della configurazione presso il cliente”.

E Andrea Rossi, country manager Novell Italia, in una nota, rincara la dose. “Il mercato italiano, composto prevalentemente da piccole e medie imprese, le software appliance e il cloud computing sono modelli distributivi che semplificano il modo con cui un software è acquisito e utilizzato dalle aziende”.

Novell e Strhold garantiranno agli Isv che aderiranno al programma sia gli strumenti operativi sia il supporto necessario, sia tecnico, sia marketing e commerciale e potranno accedere alle soluzioni di virtual hosting di Infracom. Baffè fa sapere che il prezzo della manutenzione e del supporto tecnico si colloca tra il 5 e il 7% del prezzo di vendita unitario dell’appliance, sia sulla vendita iniziale sia sulle manutenzioni. Inoltre, è previsto un catalogo online degli Isv.

Il programma per gli Isv, fa sapere Novell, è stato lanciato a fine luglio e nei primi giorni di settembre hanno aderito circa una decina di Independent software vendor.

Marco Colli, direttore commerciale Strhold, si ricollega alle affermazioni di Rossi circa la dimensione e la capacità contrattuale delle imprese italiane che possono beneficiare, direttamente o indirettamente, di questo strumento distributivo.

Questo programma è studiato per andare incontro ai medio-piccoli Isv che non hanno grosse risorse per cogliere le opportunità di mercato. Strhold – spiega Colli ha realizzato un programma di affiancamento. Dobbiamo considerare che gli Isv con cui parliamo sono realtà che hanno 200 o al massimo 300 clienti, per cui piccole realtà. Con Novell – conclude Colli – abbiamo creato un Linux competence center a cui hanno già aderito oltre 90 partner”.

Questo accordo con Novell è in linea con la strategia di Strhold sempre più indirizzata verso la costruzione di una piattaforma di tecnologie, servizi e strumenti a supporto degli Isv e una strategia che va sempre più verso il software as a service.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore