Novità da Cisco per i partner di canale Linksys

News

Luigi Cattaneo, regional sales manager South Europe della Home networking business unit di Cisco, spiega il nuovo programma di canale che offrirà formazione, marketing e premi finanziari per i partner di canale Linksys

La crescita dei dispositivi collegati a Internet in casa come tablet, smart tv, console di videogiochi vogliono la presenza di router wireless domestici sempre più performanti e importanti. E per fare ciò, a monte, serve un canale distributivo sufficientemente preparato e capillarmente veloce tale che possa carpire e sodisfare le esigenze dei clienti.

Per parlare direttamente al mondo dei rivenditori, il braccio armato dei vendor su territorio, Cisco lancia anche in Italia il programma di canale Linksys partner rewards. Formazione, aggiornamento, ma anche premi per i partner che si distingueranno nelle vendite dei prodotti Linksys. A spiegare le ultime novità è Luigi Cattaneo, regional sales manager South Europe della Home networking business unit di Cisco. “In Italia, come nel resto d’Europa, il mondo consumer, piccola impresa e professionisti è frammentato, quindi raggiungere migliaia di rivenditori per noi si trattava di un’impresa ardua. Da qui l’idea di creare questo nuovo programma”.

Il programma Linksys partner rewards è articolato in tre livelli. Ogni partner che deciderà di aderire al programma parte con una Stella con i seguenti benefici: certificazione, accesso a promozioni, accesso a e-learning e certificati, acceso a library marketing e acceso al supporto tecnico. Seguono poi due livelli di certificazione, due e tre stelle, per accedere ai quali sono previsti specifici livelli fatturato, superati i quali i partner ottengono premi crescenti, e obiettivi di e-learning specifici.

La business unit si appoggia a quattro distributori: Esprinet, Ingram Micro, Tech Data e Datamatic e ha deciso che il focus sull’e-learning partirà dalla business unit stessa. “A fine gennaio 2012 arriveremo sul mercato con router wi-fi gateway, accessori legati a wi-fi, acccess poit, powerline. Pertanto – spiega Cattaneo – è necessario avere un canale preparato a spiegare l’importanza di un prodotto che riesca a coprire tutta la casa senza fili”, spiega Cattaneo.

Secondo la società, il ruolo del rivenditore deve cambiare: chi fa computer shop deve evolversi e Cisco vuole dare strumenti per l’evoluzione dei partner che non si tratti, precisa Cisco – di fornire al partner un prodotto, come possa essere un router, ma dare strumenti che aiutino, come per esempio la formazione che dia spunti per fare upselling.

Il rivenditore si dovrà, prima di tutto, registrare al sito e poi certificare. Ogni trimestre, sul portale Linksys partner rewards, Cisco offrirà nuovi moduli di e-learning su prodotti o tecnologie specifiche, disponibili in tre diversi gradi di apprendimento. I partner che raggiungeranno il livello a due stelle o a tre dovranno completare almeno un modulo al trimestre per mantenere il livello di certificazione, oltre a raggiungere l’obiettivo di fatturato.

A breve, partiranno sessioni di apprendimento condotte da specialisti Linksys sulla piattaforma di formazione online Cisco WebEx.  Nel futuro, cisco ha in programma di consentire ai partner di eprsonalizzare e ordinare materiali di vendita attraverso un’applicazione online. Sono 500 i rivenditori coinvolti in questo progetto, conclude Cattaneo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore