Nuova divisione commerciale di Olidata con lo zampino di Xerox e Lexmark

News
contratto, acquisizione, accordo@shutterstock

Olidata crea una nuova divisione commerciale al fine di rilanciare competitività e aprire nuovi business con i rivenditori. Per questo Data Polaris, una nuova divisione commerciale di Olidata di Office Automation, ha stretto joint venture con Xerox e Lexmark

Olidata crea una nuova divisione commerciale al fine di rilanciare competitività e aprire nuovi business con i rivenditori. Per questo la nuova divisione ha stretto joint venture con Xerox e Lexmark. Inoltre, ha integrato la sua gamma di prodotti con soluzioni printing (stampanti, sistemi multifunzione, etc.), software di gestione documentale e di monitoraggio degli utenti (accounting).

“Lo scopo di Olidata è porsi come unico interlocutore per la vendita, il noleggio, la consulenza e l’assistenza per le soluzioni hardware e software” afferma Marco Sangiorgi, Presidente ed Amministratore Delegato di Olidata.

Marco Sangiorgi
Marco Sangiorgi

La società, per realizzare tutto questo, ha stretto una partnership con un’azienda cesenate operante nel settore delle automazioni d’ufficio. Dall’accordo è nata Data Polaris, una nuova divisione commerciale di Olidata di Office Automation, la cui mission è quella di rilanciare la competitività e creare nuove opportunità di business insieme ai rivenditori distribuiti sul territorio italiano. La nuova divisione commerciale vanta joint venture con due grandi player del mercato  printing, Xerox e Lexmark, per proporre una vasta gamma di prodotti per la copia, la stampa e la scansione attraverso un’offerta dinamica (vendita, noleggio, supporto finanziario).

Data Polaris ha messo a punto una serie di servizi a valore aggiunto: soluzioni in grado di misurare i costi dovuti al processo di printing e valutare le azioni correttive attraverso software di gestione documentale e monitoraggio clienti (accounting) grazie ai quali si evitano inutili sprechi, si monitorizza il flusso documentale e si riducono i costi di gestione (cost-saving), centralizzando stampe, copie e fax in un’unica apparecchiatura multifunzione. Al contempo si incoraggia una politica di green printing, limitando così la produzione di rifiuti ed i costi energetici. In Italia, secondo i dati dell’Agenzia per l’Italia Digitale, si sprecano circa 50 miliardi di fogli l’anno ed i costi di stampa incidono tra l’1% e il 3% del fatturato annuo di aziende private ed enti pubblici (Gartner).

Siamo molto soddisfatti della partnership con Olidata, che confermiamo come uno dei nostri importanti partner italiani nella distribuzione delle nostre soluzioni printing” ha affermato Daniele Puccio, General Manager ECG (European Channel Group) di Xerox Italia. “La collaborazione di successo con Olidata è il frutto di investimenti significativi e di un forte impegno da parte di Xerox, costantemente impegnata nel realizzare investimenti significativi per semplificare i processi di business e facilitare il più possibile la collaborazione con i propri partner nel lungo periodo”.Massimiliano Tedeschi, Lexmark

“La collaborazione con Olidata si inserisce nel network delle più rilevanti partneship nazionali” – ha dichiarato Massimiliano Tedeschi, Amministratore Delegato di Lexmark Italia.L’accordo, che include le nostre soluzioni di stampa, poggia su una condivisione di obiettivi e valori che caratterizzano il nostro business, come la diminuzione dei costi, la riduzione dello spreco di carta, di energia e l’utilizzo dei prodotti di consumo che contribuiscono alla salvaguardia dell’ambiente, grazie al contenimento delle emissioni di anidride carbonica”.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore