Ocse: Pil italiano con il segno positivo

News

Secondo i dati diffusi dall’Ocse, nel terzo trimestre del 2009 il Pil italiano è aumentato dello 0,6%. Il trimestre precedente ha registrato una flessione dello 0,5%

Nel terzo trimestre 2009 anche l’economia italiana ha virato verso il segno positivo con un Pil cresciuto dello 0,6% rispetto al -0,5% del secondo trimestre dello stesso anno. In generale, i dati Ocse parlanod i un Pil salito dello 0,8% rispetto ai precedenti tre mesi, contro l’andamento piatto del secondo trimestre.

I dati Ocse per l’Italia corrispondono a quelli diffusi lo scorso 13 novembre dall’Istat.

Su base annuale, nei Paesi Ocse si registra un -3,3%, a fronte del -4,6% del secondo trimestre, mentre in Italia la contrazione è del 4,6% contro il -5,9% del secondo trimestre.

Italia e Usa – si legge nel comunicato Ocseregistrano una crescita positiva per la prima volta dall’anno scorso (dal primo trimestre 2008 per l’Italia e dal secondo trimestre 2008 per gli Stati Uniti)”.

Nell’area euro il Pil sale dello 0,4% nel terzo trimestre rispetto ai precedenti tre mesi e nell’Unione europea avanza dello 0,2%.

Negli Stati Uniti l’economia cresce dello 0,9% nel terzo trimestre e in Giappone dell’1,2%. Bene anche la Germania, che registra un +0,7% e la Francia a +0,3%, mentre la Gran Bretagna resta l’unico Paese in contrazione, con un -0,4%. Su base annuale l’area euro registra una contrazione del 4,1%, l’Unione europea un -4,3% gli Usa un -2,3% e il Giappone un -4,4%. In discesa del 4,8% il Pil della Germania, del 2,4% quello della Francia e del 5,2% quello della Gran Bretagna.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore