Oracle, nuovi programmi per gli investimenti software dei clienti

News
Larry Ellison, presidente e Cto di Oracle

Nuovi programmi che riducono i costi offrendo maggiore automazione e flessibilità e consentono ai clienti di ottenere più valore dai propri investimenti software Oracle esistenti. I nuovi programmi Oracle Cloud includono la creazione della propria licenza a PaaS e ai crediti universali

Nuovi programmi che riducono i costi offrendo maggiore automazione e flessibilità e consentono ai clienti di ottenere più valore dai propri investimenti software Oracle esistenti. I nuovi programmi Oracle Cloud includono la creazione della propria licenza a PaaS e ai crediti universali. Sono queste alcune delle indicazioni che sono state annunciate da Larry Ellison, cto e presidente dell’executive board di Oracle.

Stiamo trasformando  il modo in cui le aziende acquistano e usano il cloud offrendo flessibilità e scelta”, ha affermato Ellison. “Oggi abbiamo combinato i prezzi più bassi con le prestazioni più elevate e più automazione per offrire un costo totale di proprietà inferiore per i nostri clienti”. Le società desiderano spostarsi verso il cloud, ma non per gli ostacoli che li hanno portati a scegliere tra flessibilità e costi inferiori. Sono stati sfidati dalla complessità del cloud e dall’incapacità di riequilibrare la spesa attraverso diversi servizi.

Le società sono state anche vincolate da una limitata visibilità e da un controllo sulla spesa pubblicitaria. Fino a ora non sono stati in grado di sfruttare appieno i loro investimenti software in loco nella cloud, essendo stati limitati ai servizi IaaS o a sacrificare le funzionalità di database chiave a livello PaaS. I nuovi programmi cloud di Oracle affrontano le sfide di adozione dei cloud da parte dei clienti migliorando e semplificando il modo in cui acquistano e consumano i servizi cloud.

Portare la propria licenza a Oracle Database PaaS: fornire un valore aumentato attraverso la mobilità delle licenze

Attualmente, i clienti sono in grado di portare le proprie licenze locali a Oracle IaaS. Oggi Oracle sta espandendo l’offerta consentendo ai clienti di riutilizzare le licenze software esistenti per Oracle PaaS, inclusi Oracle Database, Oracle Middleware, Oracle Analytics e altri. I clienti con licenze locali esistenti possono sfruttare tale investimento per utilizzare Oracle Database Cloud in una frazione del vecchio prezzo PaaS. L’esecuzione di Oracle Database su Oracle IaaS è più veloce e offre più funzionalità rispetto a Amazon, offrendo il costo totale totale di proprietà del settore. Inoltre, i clienti possono ulteriormente ridurre i costi di gestione e di funzionamento necessari per la manutenzione in loco sfruttando l’automazione PaaS.

Crediti universali: scelte flessibili di acquisto e consumo per i servizi PaaS e IaaS di Oracle

Oracle sta introducendo Crediti Universali, il modello più flessibile di acquisto e consumo del settore per i servizi cloud. Con i crediti universali, i clienti hanno un contratto semplice che fornisce accesso illimitato a tutti i servizi Oracle PaaS e IaaS attuali e futuri, che comprendono Oracle Cloud e Oracle Cloud al Cliente. I clienti acquisiscono l’accesso on-demand a tutti i servizi più il vantaggio dei minori costi dei servizi prepagati. Inoltre, hanno la flessibilità di aggiornare, espandere o spostare i servizi in tutti i data center in base alle loro esigenze. Con i crediti universali, i clienti acquisiscono la possibilità di passare i servizi PaaS o IaaS che stanno utilizzando senza dover comunicare Oracle. I clienti usufruiscono anche dell’utilizzo di nuovi servizi con il loro attuale assetto di crediti cloud quando viene reso disponibile.

Il nuovo credito universale di Oracle e la propria licenza a PaaS saranno disponibili il 25 settembre 2017. Questi programmi includono Oracle Cloud e Oracle Cloud presso il cliente.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore