Oracle spinge sul cloud enterprise con nuovi servizi PaaS e IaaS

News
Larry Ellison, presidente e Cto di Oracle

E’ Larry Ellison, Executive Chairman of the Board e CTO di Oracle, ad annunciare 24 nuovi servizi della Oracle Cloud Platform, che spingono sulla integrazione delle applicazioni on-premise e in-cloud, per analytics, storage, big data e mobile. Con Amazon che diventa il principale competitor

Oracle sta crescendo molto velocemente. L’ultimo trimestre abbiamo venduto 426 milioni di dollari di SaaS e PaaS, un incremento del 200% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E’ un record per il settore IT, nessuno ha mai venduto così tanto in un solo trimestre”. E’ Larry Ellison, Executive Chairman of the Board e CTO di Oracle, a commentare con questa affermazione il peso che il cloud sta avendo nella strategia della società (in un quarto trimestre in parte deludente).

Larry Ellison, presidente e Cto di Oracle
Larry Ellison, presidente e Cto di Oracle

Un commento concomitante con l’annuncio di 24 nuovi servizi della Oracle Cloud Platform, una suite in ambito SaaS, PaaS e IaaS, che dà ai clienti flessibilità di gestione dei workload da on-premise a in-cloud, a vantaggio della produttività e della implementazione rapida di nuove applicazioni.
Clienti di stampo enterprise, il punto di approdo da sempre della strategia Oracle.

I nuovi servizi arricchiscono la Oracle Cloud Platform che oggi conta 1.800 clienti (di cui 1.419 nell’ultimo trimestre) di offerte Platform e Infrastructure, per spingere la strategia di cloud ibrido di Oracle.

Un annuncio che riguarda in particolare sei ambiti: Oracle Database Cloud, che estende la possibilità di portare in cloud software middleware e i database Exadata con le stesse funzionalità on-premise mantenendo una compatibilità al 100% e un livello di automazione migliorato. Oracle Archive Storage Cloud Service, per aziende che hanno la necessità di archiviare una grande mole di dati in cloud senza dovervi accedere spesso (dati finanziari, archivi medici o assicurativi), garantendo il rispetto di Sla di livello enterprise e la possibilità di lavorare sia con software di conservazione Oracle sia di terze parti. Oracle Big Data Cloud Service e Big Data SQL Cloud Service per la gestione dei big data in ambienti enterprise cloud con carichi di lavoro su database Hadoop e NoSql. Oracle Integration Cloud Service per snellire processi di integrazione tra applicazioni cloud e on-premise di Oracle con applicazioni di terze parti. Oracle Mobile Cloud Service per gestire la mobility enterprise consentendo agli sviluppatori di realizzare apps disponibili su qualsiasi device e con funzionali di mobile analytics integrate. Infine, Oracle Process Cloud Service, una piattaforma di automazione per gestire l’intero ciclo di vita dei processi di business.

Lo stesso Ellison definisce ormai la suite di Oracle “completa, integrata e standard” in grado di competere a prezzi vantaggiosi contro il primo concorrente che diventa ora Amazon e non più gli storici Ibm e Sap. “Il nostro nuovo servizio Archive Storage si confronta uno a uno con Amazon Glacier ma costa un decimo” commenta.
Con Oracle Cloud lavorano 70 milioni di utenti con 33 miliardi di transazioni quotidiane – fa sapere Oracle – e 19 data center in tutto il mondo. Per questo, entro la fine dell’anno verranno annunciati altri servizi cloud in ambito Internet of Things, un tassello in cui la crescita dei servizi cloud è prevista vertiginosa nella prossima decade.
La scelta anche di portare a bordo Davide Donatelli, come Executive Vice President, Converged Infrastructure (da HP dove ricopriva la carica di Executive Vice President e General Manager dell’Enterprise Group) attribuendogli la responsabilità sull’intera offerta infastrutturale, spinge l’adozione di soluzioni hardware Oracle in ambiti di cloud ibrido.
Insomma, una strategia a tuttotondo che vede Oracle muovere pedine in tutte le aree, dai servizi all’hardware, per spronare l’adozione del cloud. In modo significativo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore