Pagano o non pagano?

News

Migliora, seppure di poco, la situazione in Italia riguardo il ritardo dei pagamenti da parte delle aziende. Superata però la Francia.

Non siamo gli ultimi della classifica e questo conforta, ma forse si potrebbe fare meglio. Secondo una indagine realizzata da DB (Dun Bradstreet) con la collaborazione di Sda Bocconi e Universit Cattolica, da un anno allaltro lItalia riuscita ad abbassare i giorni di ritardo dei pagamenti da 16 a 13, contro la media europea di 13,2. Siamo meglio di Belgio, Olanda e, da questanno anche di Francia. Lo studio stato effettuato nellultimo trimestre 2001 su oltre 400 milioni di transazioni commerciali. Chi sta meglio di tutti la Germania, con 9 giorni, che mantiene la posizione dellanno scorso. Interessante osservare il comportamento delle aziende, a seconda della loro grandezza. In tutta Europa, le pi corrette risultano essere le piccole imprese oltre il 40% paga alla scadenza; la percentuale scende al 32,9% e al 23,6% rispettivamente per le aziende di medie e grandi dimensioni. LItalia si divide anche in questo campo, con un Nord Est che paga correttamente alla data prevista, o al massimo entro 14 giorni, per il 75% dei casi. Nel Sud, invece, solo il 50% delle aziende si comporta allo stesso modo. Lindagine completa consultabile al sito www.kwaziende.it di Kataweb.