Parte lo stress del regalo di Natale. L’acquisto online è meglio

Strategie

Secondo un’indagine condotta da TNS Italia per eBay.it per 8 milioni di italiani la ressa nei negozi è la primaria fonte di stress legata al Natale. Ma 5 milioni di connazionali si rivolgeranno all’e-commerce. Su eBay le tendenze più di moda

Mancano ancora diverse settimane alla festa più attesa dell’anno, ma già si inizia a pensare a come “uscirne vivi”. Il Natale, infatti, tende spesso a mettere a dura prova gli italiani.Ecco cosa emerge da un’indagine svolta da TNS Italia per eBay.it, su un campione di oltre 1000 intervistati, di età compresa tra i 18 e 65 anni. La ressa nei negozi preoccupa circa 8 milioni di italiani, il portafoglio che si svuota e le abbuffate ai cenoni oltre 5 milioni, e infine l’idea di ridursi sempre a fare tutto all’ultimo minuto ancora oltre 4 milioni.

Secondo l’indagine, la spesa media per cenone e regali sarà di circa 700 euro, di cui 260 euro, in media, per i doni ai parenti, anche se solo il 30% ha dichiarato che farà il regalo alla suocera. Visto che sarà comunque inevitabile investire un po’ di soldi per il Natale, gli italiani stanno già pensando alle strategie per risparmiare, come comprare i regali nei mercatini dell’usato (dichiarato da 17 milioni di connazionali) o nei mercatini eco-solidali (10 milioni).

Ma sempre di più sembra prendere piede la tendenza a rivolgersi a canali alternativi per risparmiare tempo e denaro, evitando inutili code, quali i portali ecommerce come eBay: sono infatti 5 milioni gli italiani che si rivolgeranno alla rete per avere ampia scelta, abbinata al risparmio.

Le tendenze si stanno già delineando. Sono i cellulari e relativi accessori la categoria maggiormente cliccata in queste settimane pre-natalizie, con iPhone come parola più cercata. Segue l’abbigliamento, dove si delinea il trend dell’inverno, con marchi gettonatissimi come Denny Rose e Hogan, oltre ad un ritorno agli anni ‘80 con il Moncler. Al terzo posto si fa strada la categoria dedicata a “videogiochi e consolle”, con la PS3 in vetta tra gli articoli che hanno ricevuto più clic.

Capitolo a parte per i “regali imbarazzanti”, che si scartano frequentemente sotto l’albero. Trovarsi a disagio davanti ad un dono appena aperto è capitato ad oltre 5 milioni e mezzo di italiani. Guidano la classifica dei regali più imbarazzanti, secondo il 49% degli intervistati, i soprammobili e fiori finti, seguiti da regali di valore economico esagerato (41%), capi d’abbigliamento poco alla moda (38%), e inevitabili doppioni (36%).
Gli amici sono il gruppo che contribuisce a creare più situazioni di imbarazzo, ma anche i parenti non aiutano, detenendo il primo posto nel regalare abbigliamento “stile nonna” e poco alla moda.

E per chi non sa mai cosa regale a Natale? “eBay quest’anno ha deciso di aiutare gli italiani a trovare il regalo giusto attraverso Cacciaffari, un nostro profilo su Facebook e Twitter che segnala ai suoi oltre 400 fan i migliori affari in rete – afferma Irina Pavlova, Responsabile Comunicazione eBay ItaliaDal 16 novembre, Cacciaffari avrà una veste tutta natalizia e sarà a disposizione degli utenti per segnalare il regalo giusto al miglior prezzo, rispondendo anche alle richieste personalizzate di molti utenti. Crediamo infatti molto nei social network, che ci consentono di avvicinarci agli utenti internet con strumenti che si basano sulla condivisione e la reciproca interazione”.

Irina Pavlova, Responsabile Comunicazione eBay Italia

Lo stress non finisce il 26 dicembre per 1 italiano su 3, che, come ogni anno, si troverà a fare i conti con gli strascichi del Natale, ovvero i chili accumulati durante le abbuffate e i conti completamente prosciugati, problema più accusato dagli uomini (34%). Per 9 milioni di italiani la soluzione sarebbe fare una vacanza per riposarsi, ma chi non può realizzare questo sogno può rivolgersi alla rete ed evitare almeno fonti di stress come la ressa nei negozi, il traffico, il poco tempo a disposizione e i prezzi che a Natale lievitano.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore