Pentax K-30, reflex di primo prezzo ma con classe e ‘weather-proof’

Prodotti
Pentax K-30

IN PROVA e SLIDESHOW – Pentax K-30 si distingue per alcune soluzioni originali come la protezione dagli agenti atmosferici e dalla polvere e la doppia possibilità di alimentazione. Con un prezzo da reflex mainstream non sono poche le caratteristiche da fotocamera di fascia alta. La nostra prova con obiettivo 18-135 mm

Strizza l’occhio al pubblico consumer, con la proposta in diverse colorazioni (Crystal Bordeaux, Silky Silver, Crystal Red, Silky Red, Silky Green e Crystal Yellow) che si aggiungono alle altre tre classiche dei giorni della presentazione (Crystal White e Crystal Blue e Black), la proposta di Pentax con la sua Pentax K-30, e tra le caratteristiche più importanti e interessanti non è secondario certo il prezzo di questa reflex originale che alla prova dei fatti si è dimostrata un vero punto di riferimento nel suo segmento.

Pentax K-30 costa circa 900 euro con l’ottica 18-135 mm, ma è di circa 540 euro il prezzo con il più modesto 18-55 mm. La caratteristica di pregio, tra le altre, è la resistenza agli spruzzi e alla polvere garantita da 81 guarnizioni di tenuta , in modo da poterla tranquillamente utilizzare anche nelle giornate piovigginose, protetta da acqua, neve, polvere e sabbia. Inoltre noi vogliamo segnalare subito  la possibilità di alimentare questa reflex non solo con il suo accumulatore, ma anche da rete elettrica diretta, opzione interessante durante le lunghe sessioni al pc, e volendo, anche con le normali batterie alcaline o al lithio AA, con l’apposito adattatore. Una pratica soluzione, in diverse situazioni di vita all’aperto.

Pentax K-30
Pentax K-30, la fotocamera non teme certo il contatto con la sabbia, questo però non vuol dire che si possa utilizzarla senza riguardi o pensare di versargliene sopra senza danni

Pentax K-30 è una reflex con attacco obiettivi a baionetta Pentax Kaf2 che può montare anche obiettivi Kaf3, Kaf e Ka. Il range di utilizzo si estende anche alla semplice e storica baionetta k (con alcune restrizioni) e persino agli obiettivi con attacco a vite S (M42), in questo caso è necessario un adattatore. Il sensore è un Cmos da 16 Megapixel, in grado di memorizzare gli scatti in tre livelli di qualità Jpeg, ma anche in Raw. Con questa reflex è anche possibile catturare video full-hd fino a 30fps (oltre che in formato HD, fino a 60 fps o in semplice risoluzione VGA).

Si nota, per questa funzionalità la mancanza però di una presa per il microfono esterno, non prevista. Il range di sensibilità Iso va da 100 a 12800 estendibile fino a 25600. E’ previsto sia lo stabilizzatore d’immagine che il sistema di pulizia automatica del sensore. Nel primo caso (Shake Reduction) il sistema è abbastanza originale, basato sullo spostamento del sensore stesso.

Pentax K-30
Pentax K-30, nella sua variante bianca

L’utilizzatore esperto non può non apprezzare la perfetta copertura del mirino (100% con ingrandimento 0,92x) , rispetto all’immagine effettivamente catturata. Dal punto di vista dell’utilizzo pratico sul campo è un vero peccato che Pentax non abbia previsto su questo modello la possibilità di un collegamento rapido WiFi. Anche il neofita, invece, apprezza subito il pulsante per l’immediato ripristino delle impostazioni predefinite ben in evidenza, nonché l’ergonomia complessiva quasi eccellente, grazie alla doppia ghiera di controllo (tipica di reflex di fascia anche superiore), l’ampia disponibilità di modalità di esposizione (compresa in bella vista l'”antica” posa B), l’interessante modalità Tav per cui l’utente imposta sia tempi, sia diaframmi e la fotocamera corregge la sensibilità in dipendenza all’abbinata.

Pentax K-30, note sull’ergonomia

Siamo abituati per esperienza alla disponibilità del flash quando occorre, salvo la nostra volontaria esclusione, con Pentax K-30 a noi è piaciuta la scelta di tenere bloccato l’utilizzo del flash se non è l’utente in prima persona ad attivarne la funzionalità, così come si rivela scelta attenta quella di tenere in bella vista un pulsante Raw, per scattare all’occorrenza in questo formato, indipendentemente dal formato preimpostato. Dal punto di vista ergonomico gli unici appunti riguardano la leva di accensione che non offre un grip ottimale, la mancanza di un pulsante per avviare direttamente la cattura di un video. Ed è inspiegabile su questa classe di prodotto l’assenza della porta microHdmi. Tantopiù considerata la decisa personalità di questa reflex con scelte davvero originali e tutte condivisibili.

Pentax K-30, esperienza d’uso e giudizio

La Pentax K-30 ha personalità da vendere. Per tutte le scelte originali, che abbiamo già sottolineato. Si tratta di una reflex chiaramente votata all’outdoor grazie alle sue caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici, e alla polvere, che le consentono di non temere un’occasionale insabbiatura al mare, per esempio. Per questo è un vero peccato che l’assenza del microfono esterno e le possibilità video, non portate in primo piano – manca un pulsante diretto -, ne determinino quasi un utilizzo d’elezione per lo shooting più riflessivo, che estremamente sportivo o da video amatore (come si fa ad amarla senza nemmeno l’uscita Hdmi?).

L’ampia flessibilità nella gestione degli Iso veloce (grazie alle possibilità di ripresa Tav, per esempio), come del formato Raw sono punti a favore, pensate anche solo a quante vie aperte restano in più in postproduzione, pure possibile direttamente dalla fotocamera. Lo è pure l’ergonomia da compatta, con caratteristiche da reflex di livello medio alto. Per questo K-30 piacerà quasi di più a chi ha le mani piccole, quindi al pubblico femminile, nonostante il peso non indifferente di circa 650 grammi (dato dalla bontà dei materiali però, con la scocca in lega di magnesio, cui altri vendor in questo segmento rinunciano).

Dal punto di vista qualitativo non ci sono rilievi negativi da sollevare, non certo per un utilizzo da fotoamatore, nella norma il livello di rumore alle alte sensibilità ISO, da prestare attenzione alle alte luci in modalità Jpeg (forse per questo Pentax ha messo a menù una protezione ad hoc).

Per la completezza di tutte le specifiche tecniche  rimandiamo alle pagine web di servizio.

Pentax K-30

Image 1 of 8

Pentax K-30

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore