Per Acer una ventata di novità

Strategie

Forte dei risultati conseguiti nel corso del 2004, il vendor si propone sempre più sul piano internazionale, con particolare riguardo verso i paesi emergenti. Inoltre, allarga l’offerta prodotti con l’inserimento delle recenti fotocamere digitali

Il mondo cambia e Acer è pronta ad affrontare le nuove situazioni. Nel 2004, la società ha collezionato un successo dietro l’altro, assicurandosi una salda terza posizione nella regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) nell’ambito del mercato mondiale dei computer, e confermando la propria leadership nel segmento dei portatili. Le sue performance oramai non stupiscono più, pur trattandosi di percentuali di crescita al di sopra dell’andamento del mercato. Per quanto riguarda l’Italia il fatturato si è attestato sui 614 milioni di euro, e le previsioni per il 2005 sono di ulteriore crescita, con l’obiettivo di raggiungere i 780 milioni. Mantenendo una forte focalizzazione non solo sul consumer, ma anche su grandi aziende e Pmi. Gianfranco Lanci, presidente della società, non nasconde la propria soddisfazione e annuncia novità, non solo di prodotto. Inoltre offre una approfondita visione del mercato, confermando l’intenzione di far diventare Acer una società sempre più internazionale, che guarda con interesse i paesi emergenti. Secondo Lanci, negli anni a venire i mercati non saranno probabilmente più dominati dagli Stati Uniti, ma trainati in primis dai paesi dell’Asia, Cina e India, ma anche dal Brasile e dai paesi dell’Europa Orientale. Inoltre la Russia è un paese dalle grandi potenzialità e potrebbe rivelarsi l’outsider del futuro. Lanci azzarda anche qualche riflessione sugli attori attualmente in campo. Dopo l’abbandono di Ibm, con la vendita della parte Pc alla cinese Lenovo, sostiene, non è detto che possa esserci qualche altra defezione. Non è solo Hewlett Packard, secondo lui, ad avere qualche problema. Anche se Hp sta perdendo terreno e soprattutto vede diminuire la profittabilità dell’area Pc, a scapito di quella delle stampanti che invece gode di buona salute. Per Lanci anche Dell e Fujitsu Siemens non se la passano tanto bene. La prima perché troppo impegnata sul mercato statunitense, la seconda in quanto troppo concentrata nell’area Emea. Rispetto alla nuova entrata, Lenovo, è ancora presto per Lanci capire cosa succederà. In questo primo scorcio dell’anno, Acer si propone sul mercato con una grande quantità di nuovi prodotti, nelle varie aree in cui è presente, dai notebook ai desktop, nelle varie fasce di riferimento, con un deciso orientamento verso la convergenza digitale. E a questo proposito amplia l’offerta con il lancio delle prime fotocamere Acer. Si tratta di tre modelli di fascia alta, con risoluzione da 5 e 6 Megapixel, caratterizzati da facilità d’uso, design gradevole e ampia gamma di funzioni. Adatte a chi desidera avvicinarsi per la prima volta alla fotografia digitale, e a coloro che hanno già dimestichezza con le immagini. È la conferma dell’impegno verso la convergenza digitale, con dispositivi di intrattenimento accessibili a tutti. Una sfida positiva per Acer che consente di sviluppare soluzioni pronte per l’uso, in grado di raggiungere un pubblico ancora più vasto. Nella convinzione che i cambiamenti in atto possano influire positivamente a livello sociale e in ambito business.