Philips manda in pensione la Tv

News

Philips ha programmato la cessione del 70% della divisione tv a Tpv Technology, Philips in cambio terrà una quota del 30% nella nuova joint-venture

Dopo 80 anni di business nel settore tv, l’olandese Philips manda in pensione la Tv. Philips ha programmato la cessione del 70% della divisione tv a Tpv Technology, azienda di monitor di Hong Kong. Philips in cambio terrà una quota del 30% nella nuova joint-venture. Troppo pressante è diventata la competizione con la sud-coreana Samsung e LG Electronics, oltreché con gli storici rivali Sony e Panasonic.

Van Houten, esperto di ristrutturazioni, nominato CEO questo mese, ha progettato l’uscita dal settore Tv da parte di Philips, in cambio Philips di un pagamento annuale di royalty fino a 50 milioni di euro. Il nuovo Ceo scommette sulla profittabilità di Philips in altre aree, dopo aver perso 87 milioni di euro a causa della Tv nel trimestre.

Philips ha archiviato il primo trimestre del 2011 registrando un utile netto in calo a 138 milioni di euro dai 200 milioni dello stesso periodo 2010.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore