PowaTag, un modo nuovo per fare acquisti

News

Powa Technologies propone un nuovo sistema per fare acquisti con un semplice scatto fotografico, dallo smartphone, l’obiettivo è non perdere il cliente come accade nelle procedure on-line di registrazione e ingaggiare una relazione con i consumatori

Cresce l’e-commerce, ma la fiducia quando si acquista online resta uno scoglio da superare per tanti consumatori. Sembra infatti che il 67 percento delle persone che avvia un acquisto online non lo conclude e questa percentuale sale al 97 percento quando si acquista da smartphone. Il punto in cui si rinuncia in gran parte dei casi è la fase di registrazione (che magari arriva come richiesta inaspettata) e poi quella del pagamento. In fondo capita lo stesso nei negozi reali: si rinuncia agli acquisti cosiddetti d’impulso quando si trova la coda alla cassa, per il semplice motivo che si perde la pazienza e si ha tutto il tempo per non assecondare l’impulso.

Per riconquistare la fiducia di questa percentuale di clienti persi, la startup inglese Powa Technologies ha pensato al servizio PowaTag. Il sistema, tramite un’app dedicata funziona in modo semplicissimo: è sufficiente infatti scansionare un articolo da un cartellone pubblicitario, da una vetrina, da un schermo tv o addirittura puntare lo smartphone su un prodotto concreto per acquistarlo, eventualmente anche in negozio confermare e l’acquisto è concluso. L’azienda ha aperto da poco un ufficio a Milano e a gennaio la startup ha incassato 20,7 milioni di dollari (oltre ai 76 già disponibili) da un fondo di investimento per lo sviluppo di PowaTag che al momento – come app – non è però ancora disponibile nell’Apple Store italiano.

PowaTag App
PowaTag App

Il sistema di acquisto va oltre la facilitazione della procedura perché si integra nei processi multicanale e rappresenta per i vendor un buon sistema di coinvolgimento del consumatore con offerte dedicate e la possibilità di profilazione accurata. Il fondatore e Ceo Dan Wagner spiega: “In questo modo sarà possibile realizzare campagne di marketing sempre più efficaci integrando canali pubblicitari tradizionali e non”.

Al momento 310 marchi, tra cui Laura Ashley, Carrefour e Adidas  hanno già firmato accordi commerciali con  PowaTag. In Italia con l’apertura della sede siamo solo agli inizi, ma il sistema è certamente interessante, sia per i clienti, sia per i vendor, e si propone come ulteriore possibilità rispetto alla proposta Amazon.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore