Prysmian e Bei, un accordo per finanziare la ricerca in Europa

News

Un finanziamento da 100 milioni di euro destinato a sostenere i piani di ricerca e sviluppo in Europa nel periodo 2013-2016. Siglato un accordo tra la Banca Europea per gli Investimenti (Bei) e Prysmian

Un finanziamento da 100 milioni di euro destinato a sostenere i piani di ricerca e sviluppo in Europa nel periodo 2013-2016. Secondo Mf-Dj, è questo il contenuto di un accordo  tra la Banca Europea per gli Investimenti (Bei) e Prysmian. Il finanziamento, si legge in una nota, rappresenta circa il 50% degli investimenti pianificati in Europa nel periodo di riferimento. Complessivamente, a livello mondiale, il totale delle risorse dedicate dal gruppo Prysmian a R&S nel quadriennio ammonta a circa 300 milioni di euro.

Il finanziamento Bei è finalizzato in particolare al supporto di progetti da sviluppare nei centri di ricerca e sviluppo in sei Paesi: Francia, Gran Bretagna, Olanda, Spagna, Germania e Italia. In Italia, alla quale è destinata una parte significativa delle risorse, sono situati l’headquarter ricerca & sviluppo nonche’ alcuni stabilimenti per le fibre ottiche e per i cavi e sistemi sottomarini per la trasmissione di energia.soldi, economia, prestiti, finanziamenti, investimenti

A livello globale il Gruppo Prysmian puo’ contare su 17 centri di R&S in Europa, Nord e Sud America e Asia, con 550 ricercatori e tecnici impiegati e un patrimonio di piu’ di 5.600 brevetti. “La banca dell’Unione Europea ha nei prestiti alla ricerca e sviluppo uno dei pilastri della sua attivita’” ha commentato Dario Scannapieco, vicepresidente della Bei, ripreso da MF-Dj “siamo percio’ molto soddisfatti di questa operazione con Prysmian, azienda con una lunga tradizione italiana ma con una proiezione europea e internazionale di rilievo, che fa degli investimenti in innovazione la base per rimanere altamente competitiva anche in quegli scenari economici dove i primi segnali di ripresa sono meno tangibili”.

“L’impegno nella ricerca & sviluppo e’ centrale per lo sviluppo della strategia di focalizzazione sui business e prodotti a elevato valore aggiunto e contenuto di tecnologie che il nostro Gruppo sta portando avanti” ha spiegato l’amministratore delegato di Prysmian Group, Valerio Battista. “Lo sviluppo di reti elettriche piu’ efficienti e sostenibili per l’ambiente, cosi’ come, nel settore delle telecomunicazioni, la diffusione delle connessioni a banda larga, sono ambiti di intervento oramai riconosciuti come prioritari da tutte le istituzioni politiche ed economiche. Il nostro impegno, ora ancora piu’ forte grazie al supporto di Bei, e’ di continuare ad affiancare i nostri clienti, utilities, gestori di rete e operatori di telecomunicazioni, con prodotti, servizi e tecnologie innovative”.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore